Teatro alla deriva



Alle Terme Stufe di Nerone, si terrà la rassegna ‘Teatro alla deriva’

 

Giovedì 1 Luglio / concerto musicale di natura teatrale fuori zattera – evento speciale fuori cartellone
Decine e decine di date in Italia e all’estero tra festival, ambasciate, tv e teatri, i NeaCò portano sul palco la più bella musica tradizionale partenopea contaminata dai ritmi e dalle melodie delle culture musicali di tutto il mondo. Lo spettacolo dei Neapolitan Contamination è un coinvolgente viaggio-racconto, sottolineato da ritmi e stili musicali che portano l’ascoltatore dove non era mai stato prima d’ora.

Terme Stufe di Nerone

Terme Stufe di Nerone

Domenica 4 Luglio / Ri.Te.Na.

“’E ssanzare” drammaturgia – regia | Fabio Di Gesto
Già al NTFI, liberamente ispirato a Il Malinteso di Camus, questa riscrittura è il terzo capitolo sulla femminilità irrisolta, dopo quelli da Lorca e Genet. Aspro e poetico, tra proverbi, figure retoriche e versi, il napoletano di Di Gesto riscrive la vicenda di due donne che affittano e vendono case, arrotondando in modo assai poco ortodosso pur di partire e rifarsi una vita. Ma il dramma è dietro l’angolo.

Domenica 11 Luglio / Liberaimago

“Stellaria-Celeste” drammaturgia – regia | Fabio Pisano
Selezionato o premiato in svariati contesti (NTFI, premio Cappelletti, Borgarti, Positano), lo spettacolo narra la reale, seppur misconosciuta, vicenda di una delatrice ebrea in seguito al rastrellamento nel ghetto ebraico di Roma. Traditrice della sua gente, pur di salvare la pelle e quella dei suoi familiari, Celeste si muove tra suggestioni sonore dal vivo e più personaggi che si alternano attorno alla sua figura.

LEGGI ANCHE  Tragedia del Mottarone: le immagini choc della caduta della cabina
Domenica 18 Luglio / Resistenza Teatro

“Juorne” drammaturgia – regia | Diego Sommaripa
Un flusso di parole e azioni irreparabili: questa è la donna che, col suo colorito napoletano, cerca di vincere la sua guerra, il dramma di crescere un figlio disabile. A partire da premi, Corti della Formica, e selezioni, Positano Festival, la visceralità del personaggio compie un percorso di autoinganni e desideri alle prese con la dura realtà che irrompe nella figura di un’invisibile ma concreta assistente sociale.

Domenica 25 Luglio / Virus Teatrali – Teatro Insania

‘Il bambino con la bicicletta rossa’ testo – regia | Giovanni Meola
Vincitore Politai Visionari, semifinalista In-Box, il testo, per il 70% in versi di varia natura, presenta come in un affresco i nove protagonisti di una vicenda all’epoca clamorosa, poi del tutto dimenticata: il primo rapimento di un minore finito tragicamente. Fine anni ’60: tra politica e devianza, destra eversiva e depistaggi, un solo corpo d’attore per nove voci trasfigurate attraverso un inesausto lavoro fisico e verbale.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE ‘Le Metamorfosi di Nanni’ per il Campania Teatro Festival

Il biglietto si acquista direttamente presso le Terme, con prenotazione obbligatoria. Biglietteria aperta dalle ore 20.00


Google News

Covid in Campania: 48 nuovi casi e 3 vittime negli ultimi due giorni

Notizia precedente

‘Mandolinando con…Amici – Omaggio alla Canzone Classica Napoletana’

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..


Ti potrebbe interessare..