Picchia fratello con un bastone per i soldi: arresto a Procida

SULLO STESSO ARGOMENTO

Procida. Picchia il fratello con un bastone per estorcergli denaro e acquistare droga: 52enne arrestato dai carabinieri.

I carabinieri della stazione di Procida hanno arrestato un 52enne di Procida già noto alle forze dell’ordine, in esecuzione di un provvedimento emesso dal Gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della procura partenopea.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Variante Delta, a Napoli contagiato 28enne vaccinato

L’uomo è accusato di rapina aggravata, lesioni personali, furto aggravato, tentata estorsione e maltrattamenti in famiglia ai danni del fratello. Il 52enne, per assecondare la sua dipendenza da stupefacenti, ha picchiato e minacciato ripetutamente il fratello per sottrargli ed estorcergli denaro per l’acquisto della droga. In più di un’occasione, secondo quanto emerso dalle indagini, ha colpito il fratello anche con un bastone.

    La vittima, dopo mesi di vessazioni, ha deciso di rivolgersi ai Carabinieri di Procida che, coordinati dalla Procura di Napoli – IV Sezione – Violenza di Genere e Tutela delle Fasce Deboli, hanno documentato una serie di violenze commesse tra il gennaio e il maggio del 2021.

    L’arrestato è stato trasferito nel carcere di Poggioreale.






    LEGGI ANCHE

    Voragine in via Morghen al Vomero: la strada inghiotte due auto. Ferito uno degli occupanti

    Tragedia sfiorata intorno alle 5 di stamane. Evacuato un edificio

    Arrestato a Capodichino boss latitante di Taranto: stava fuggendo in Spagna

    Giuseppe Palumbo, un boss latitante di 35 anni della città di Taranto, è stato arrestato dalle forze dell'ordine al momento in cui stava per...

    Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

    Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE