premio amato vincitori
premio amato vincitori

Nazionale Amato Lamberti : Ecco i nomi dei dell’ottava edizione: Ciro Dovizio e Federico Esposito per le tesi in Dottorato, Gaia Donati e Paolo Intoccia ex aequo per le tesi di Laurea Magistrale.

I dell’ottava edizione del Nazionale ‘Amato Lamberti’ 2021, sono Ciro Dovizio e Federico Esposito per le tesi in Dottorato, Gaia Donati e Paolo Intoccia ex aequo per le tesi di Laurea Magistrale.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE L’Università Federico II compie 797 anni

I riconoscimenti, quattro borse di studio da 1.000 euro ciascuno, hanno voluto premiare lavori imperniati sui temi della , dei traffici criminali, dei reati ambientali, della corruzione e delle economie illegali, delle vittime delle mafie e delle violenze.

Il conferimento del è stato deliberato dalla Commissione Scientifica, dal Presidente dell’Associazione Amato Lamberti, Roselena Glielmo, dal Presidente del Nino Daniele e dal Presidente onorario Franco Roberti, già Procuratore Nazionale Antimafia.

Ciro Dovizio, dell’Università di Milano ha prodotto un interessante lavoro con la tesi in Dottorato: “Scrivere di mafia. L’Ora di Palermo tra politica, cultura e istituzioni (1954-75)”. Per l’altro dottorato, il riconoscimento è andato a Federico Esposito, studente dell’Università Federico II di Napoli, dove collabora con il Lirmac, per la tesi in Dottorato: “Clan, politica, discorso pubblico. La costruzione sociale della camorra a Pagani”.

federico esposito 1

Federico Esposito

Per la tesi di Laurea Magistrale, riconoscimento ex aequo, a Gaia Donati, studentessa presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano per il lavoro: “La deriva populista. Profili penalistici, criminologici e politico-criminali”. Infine, premio per l’altro ex aequo per la tesi di Laurea Magistrale, a Paolo Intoccia, studente dell’Università degli Studi di Milano con la tesi dal titolo: “Il processo Andreotti: il confine labile fra la partecipazione e il concorso esterno nei delitti associativi”

La premiazione avverrà mercoledì 23 giugno alle ore 11 presso la Sala dei Baroni del Maschio Angioino di Napoli.



Cronache Tv



Altro Cultura

Ti potrebbe interessare..