Proseguono le riprese della nuova fiction Rai con Massimiliano Gallo

Set a Salerno e in Costiera amalfitana fino al 3 luglio.

Massimiliano Gallo
Massimiliano Gallo/foto Fabrizio Di Giulio

Con la Film Commission Regione Campania e la collaborazione del Comune di Salerno proseguono le riprese a Salerno della nuova fiction Rai

 

“Vincenzo Malinconico, Avvocato”, è una coproduzione Rai Fiction-Viola Film, diretta da Alessandro Angelini con protagonista Massimiliano Gallo e tratta dai romanzi best seller di Diego De Silva, editi da Giulio Einaudi Editore. La prima fase di riprese, iniziate lo scorso maggio, terminerà il 3 luglio 2021 e il set tornerà poi a settembre con scene anche in Costiera Amalfitana e altre province salernitane.

diego de silva
Diego De Silva, foto dal web

Tra le principali location scelte, il Tribunale di Salerno, la Stazione Marittima, la Villa Comunale, il Palazzo Sant’Agostino, il Palazzo Genovese, il chiostro del Duomo, il lungomare cittadino e il centro storico, ciak anche in Costiera Amalfitana con scene a Cetara e Vietri, e ancora in provincia, a Cava De’ Tirreni, Nocera Inferiore e Nocera Superiore.

Nel cast di “Vincenzo Malinconico, Avvocato” anche Lina Sastri, Denise Capezza, Teresa Saponangelo, Francesco Di Leva, Giovanni Ludeno, Luca Gallone e con Ana Caterina Morariu e Michele Placido.

Semi-disoccupato, semi-divorziato, semi-felice, ma soprattutto avvocato d’insuccesso. Più psicologo che avvocato, Vincenzo Malinconico ha sempre un pensiero fuori tema per la testa. Difende più che altro amici e parenti in contenziosi non particolarmente impegnativi che non sempre vince. Separato, due figli, piace alle donne per la sua insicurezza, ma non riesce a realizzarsi sul piano sentimentale. Vincenzo Malinconico ci fa appassionare alle sue vicende sgangherate e mostrando il mondo attraverso il suo sguardo ironico e autentico.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE ‘Cinema al femminile’ sulla terrazza dell’Institut Français di Napoli

La serie “Vincenzo Malinconico, Avvocato” è scritta da Diego De Silva assieme a Gualtiero Rosella, Massimo Reale e Valerio Vestoso ed è tratta dai romanzi “Non avevo capito niente”, “Mia suocera beve” e “Divorziare con stile”, editi da Giulio Einaudi Editore.