Chiesto l'ergastolo per il marito assassino

L’uomo autore del femminicidio di Fortuna Bellisario deve scontare dieci anni di carcere per omicidio preterintenzionale aggravato

______________________________

E’ tornato in carcere Vincenzo Lo Presto, autore dell’omicidio della moglie Fortuna Bellisario.

Ieri pomeriggio infatti gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, sostitutiva degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale del Riesame di Napoli nei confronti di Vincenzo Lo Presto.

L’uomo 43enne napoletano nel dicembre scorso, in sede di giudizio abbreviato, è stato condannato alla pena di dieci anni di reclusione in quanto ritenuto responsabile di omicidio preterintenzionale aggravato commesso il 7 marzo 2019 ai danni della moglie Fortuna Bellisario.

L’arresto è avvenuto dopo la decisione della prima sezione della Corte di Cassazione che ha accolto le richieste del procuratore generale e ha respinto il ricorso presentato dal legale dell’uomo, l’avvocato Sergio Simpatico. Intanto il processo di secondo grado prendera’ il via il 13 luglio prossimo, davanti alla IV sezione della Corte di Appello d Napoli.

LEGGI ANCHE  Rapine e scippi nel Salernitano, tre arresti 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, carcere sospeso per il marito assassino di Fortuna Bellisario

 

 


Di La Redazione



Ti potrebbe interessare..