conte a napoli

Spunta un manifesto “No Alleanze” esposto da alcuni attivisti del Movimento

______________________________

Conte a Napoli con Gaetano Manfredi e spunta un manifesto “No Alleanze” esposto da alcuni attivisti del Movimento

“No alleanze”, è scritto su uno striscione esposto a Napoli da alcuni attivisti del Movimento 5 Stelle, contrari all’alleanza con il Pd, in via Santa Maria di Costantinopoli dove si è tenuta la conferenza stampa dell’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte e del candidato sindaco di centrosinistra e M5s Gaetano Manfredi. Presenti anche Roberto Fico, presidente della Camera, e Luigi Di Maio, ministro degli Esteri.

fico e di maio a napoli

Fico e Di Maio a Napoli

NO alleanze

I manifestanti si definiscono non dissidenti ma resistenti ai principi del Movimento. “Era nei principi del Movimento – spiega Mina Nocera, attivista dal 2012 – non allearsi con i partiti che hanno distrutto l’economia italiana. Ora e’ tutto cambiato, sono stati fatti quesiti sulla piattaforma Russeau per le alleanze non corretti, che puntavano sulla buona fede degli attivisti ma i vertici non hanno mai avuto deleghe in bianco, sempre relative al momento. Quindi ogni decisione andrebbe condivisa e sull’alleanza a Napoli non c’e’ stata condivisione, non ci siamo potuto esprimere dopo dieci anni di lavoro sul territorio per far capire alla gente che doveva avvicinarsi alla cultura politica. Ci siamo sentiti traditi, offesi e usati sui territori per propagandare questi valori, siamo stati usati e ci sentiamo di aver tradito il popolo. Il candidato deve uscire dai meetup che devono scegliere il candidato sindaco”.

no alleanze napoli

Manifesto esposto da alcuni attivisti del Movimento

Operai Whirlpool a Conte

“Whirlpool non può essere una delle vertenze che ci dimentichiamo. Bisogna fare il massimo come ha fatto il suo governo, anche questo governo deve dimostrare autorevolezza nei confronti della multinazionale e deve bloccare tutti i licenziamenti per tutte le vertenze che non sono state risolte. Finché ci sarà speranza continueremo a lottare”. Così i lavoratori Whirlpool ricevuti oggi da Giuseppe Conte, a Napoli per la campagna elettorale del candidato sindaco Gaetano Manfredi. L’ex premier – spiega Antonio Accurso, segretario generale aggiunto Uilm Campania – “si è impegnato ad intervenire sui ministri Giorgetti e Orlando per impedire i licenziamenti, anche attraverso la proroga del blocco, e a riconvocare il tavolo per dare risposte alla vertenza”.

conte a napoli per manfredi

Conte a Napoli con Manfredi

“Non è un cammino difficile, anzi è più semplice”, perché “abbiamo la possibilità di tornare tra la gente e di questo sono contento”, risponde  Giuseppe Conte, alla domanda di un cronista che gli chiede se sia difficile riportare in alto il M5s. Parlando prima della conferenza stampa a sostegno del candidato sindaco al Comune di Napoli, Gaetano Manfredi, l’ex premier parla di “sfida bella ed entusiasmante”.
“Quando ero a Palazzo Chigi – prosegue – ho sofferto anch’io molto le distanze, ma ora è molto importante tornare a incontrare la gente e a parlare con la gente. E’ il sale della politica”. Conte riconosce che, con la campagna elettorale, “ci aspettano sfide importanti”.
“Le affronteremo con il sorriso – assicura – portando le nostre proposte su tutti i territori, senza combattere con i nostri avversari. Lavoreremo per portare le nostre proposte e ascoltare le persone per capire le loro esigenze”.

LEGGI ANCHE  E' disponibili il brano 'E 'Mmò' del progetto carcerario Gli Ultimi Saranno
l’appello di conte

“Lanciamo un appello a tutta la città: cari napoletani, lavoriamo insieme per questo progetto, date tutti un contributo, voi che amate Napoli e noi che amiamo Napoli”.
“Siamo qui in modo semplice, umile e anche franco, con la franchezza che ci è solita – ha spiegato Conte – per dire ai napoletani che amiamo questa città. Lavoriamo insieme, venite da noi, raccontateci questa città. Noi saremo tra voi, nei vicoli e nei bassi del centro storico fino alle estreme periferie. Lavoriamo insieme per questo progetto, date tutti un contributo: voi che amate Napoli, noi che amiamo Napoli. Noi ci mettiamo la testa e il cuore, aspettiamo la vostra testa e il vostro cuore”. Prosegue: “Il Patto per Napoli, specifico per Napoli, èè forte perché si ricollega al PNRR che significa investimenti fino 100 miliardi di euro. Per spenderli occorrono amministratori concreti e avveduti”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE Too Good To Go e Napoli contro gli sprechi alimentari

Se iscritti lo vorranno sarò nuovo leader M5s

“Se gli iscritti lo vorranno sarò il nuovo leader. Non mi sono mai definito federatore, sono etichette dei giornali che mi lasciano abbastanza indifferente. Sto lavorando per il Movimento 5 Stelle e con il Movimento 5 Stelle presenteremo a giorni questo progetto”.

 

 

 


Di Fabio Testa

Ti potrebbe interessare..