Cronaca Napoli

Napoli, rissa sul Lungomare: il 15enne accusato di tentato omicidio

Ricostruita la dinamica della violenta lite di sabato sera: il classico complice di troppo a una ragazzina ha scatenato la furia del 15enne dei Quartieri Spagnoli



napoli




Il classico complimento di troppo a una ragazzina dietro il ferimento dei tre ragazzi nella notte della movida di Napoli di sabato sera.

La polizia ha rintracciato il 16enne, autore della violenta aggressione e che si era fatto medicare per ferite al naso e al labbro. E’ stato arrestato per l’accusa di tentato omicidio. Ma la procura dei Minori di Napoli sta anche valutando gli elementi a cario dei tre feriti perché partecipanti a una rissa.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Rissa sul lungomare a Napoli: fermato un minorenne

E così a quasi 48ore di distanza la polizia è riuscita a ricostruire quando accaduto sabato notte. Si erano incrociati al Borgo Marinari. C’era folla e quand’e’ cosi’ e’ quasi inevitabile scontrarsi con i passanti. Succede, molti partenopei sono abituati. Ma sabato sera quel gesto compiuto da un ragazzo di 15 anni e’ sembrato un affronto diretto alla fidanzatina di un suo coetaneo.

Niente di grave. Sembrava cosi’. Parole grosse ma pace fatta. Almeno all’apparenza. Poco dopo il gruppo si e’ incrociato in via Partenope, poco piu’ avanti. E dalle parole si e’ passati ai fatti. Questa volta per un complimento fuori luogo rivolto alla ragazza che era in compagnia di un 15enne dei Quartieri Spagnoli. Schiaffi e pugni tra lui e il terzetto in cerca di rogne: un 15enne, un 16 e un 18enne, originari rispettivamente di Salita Sanità, Largo Ecce Homo, e quartiere Stella.

Il ragazzo solo ha avuto la peggio, la ragazza ha urlato a piu’ non posso, fino a quando, pochi secondi dopo e’ spuntato un coltello che il ragazzino ha usato senza troppi ripensamenti. Un 15enne e’ stato ferito allo sterno: accompagnato prima al presidio ospedaliero dell’Annunziata e poi nel Cardarelli e’ stato sottoposto a intervento chirurgico e non sarebbe in pericolo di vita.

Il 16enne e’ stato colpito alla coscia destra, all’avambraccio destro, allo sterno e alla schiena; condotto al Pellegrini, e’ stato dimesso con una prognosi di 15 giorni. Infine il maggiorenne, 18 anni, ha riportato ferite superficiali al gluteo superiore sinistro. Portato al Cto e’ stato giudicato guaribile in 10 giorni e dimesso.

Google News

Commenti

I Commenti sono chiusi

Licola, festa di comunione in casa con 38 ospiti: sanzioni dei carabinieri

Notizia precedente

Da oggi in rete ‘Love me, stanotte’ di Neo blu

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..