Napoli, ucciso dal cornicione in via Duomo: scoperta targa per Padolino

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli, ucciso dal cornicione in via Duomo: scoperta targa per Padolino

Questa mattina a via Duomo, nel centro di NAPOLI, è stata scoperta una targa in memoria di Rosario Padolino, storico commerciante della zona morto a 66 anni l’8 giugno 2019 a causa della caduta di un pezzo di cornicione caduto da un palazzo mentre sostava all’esterno del suo negozio. La targa è stata posizionata a poca distanza dal negozio.

Alla cerimonia di scoprimento della targa hanno partecipato i familiari di Padolino, il sindaco di NAPOLI Luigi de Magistris, gli assessori comunali Alessandra Clemente e Rosaria Galiero, il prefetto vicario Enrico Gullotti e don Giuseppe Mazzafaro in rappresentanza della Segreteria dell’arcivescovo di NAPOLI don Mimmo Battaglia, oltre a rappresentanti del commercio di via Duomo.

“E’ stata una breve ma toccante cerimonia – si legge in una nota del Comune di NAPOLI – per ricordare un uomo rispettato ed amato da tutto il quartiere, onorando così la memoria di un uomo onesto, simbolo dei commercianti non solo della zona, per il suo grande impegno indirizzato, da sempre e tra i primi, per la riqualificazione di via Duomo dove operava da oltre 40 anni”.


Torna alla Home


Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

“Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

Scampia, droga nascosta nel tubo: arrestato 19enne

Nel pomeriggio di ieri, durante un servizio di controllo del territorio a Scampia, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno osservato due uomini vicino ai porticati di un edificio in via Annamaria Ortese. I due hanno estratto qualcosa da un tubo cementato nell’asfalto e l'hanno scambiata con una...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE