Sono stati vaccinati con la prima dose 673.390 cittadini campani. Lo comunica l’Unità di crisi della Regione Campania.

Nel contempo, con la seconda dose sono stati vaccinati 260.693 cittadini. Il totale delle somministrazioni ammonta a 934.083. Ma ieri e oggi tutti i di tutta la Asl Na1. L’operazione è riuscita grazie alla collaborazione tra direzione generale della asl Na1 e i principali centri privati accreditati ed in particolare i Nefrocenter. Centri che hanno messo a disposizione le loro strutture e il loro personale medico e infermieristico mentre la Asl si è concentrata sui pazienti dializzati degli ospedali pubblici. Ciò e stato possibile grazie all’utilizzo del che si è potuto conservare nei frigoriferi ospedalieri. Analoga operazione e stata effettuata anche presso la Asl di Salerno dove nello stesso giorno con analoghe modalità sono stati vaccinato tutti i pazienti dializzati. Il tasso di mortalità di questi pazienti colpiti da covid è stato altissimo e pertanto si è resa necessaria con una operazione urgente studiata in una settimana vaccinare tutti i pazienti della Asl Na1. Così come fatto la domenica precedente con tutti i malati in dialisi della Asl Na 3 Sud.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Covid, percentuale record in Campania: 13,89%

Secondo i dati dell’unità di crisi della Regione Campania ad oggi gli operatori sanitari vaccinati sono al 95,25% (179.640); personale non sanitario è all’86,84% (34.574); gli over 80 al 73,74% (282.197); gli ospiti delle Rsa all’89,19% (14.230); i fragili, per i quali le vaccinazioni sono partite circa due settimane fa, sono al 45,93% (72.939); personale scuola e università all’82,75% (140.792); le forze dell’ordine invece all’79,57% (27.289). Mentre sono 182.422 (37,50%) i vaccinati tra le categorie over 70 fino ai 79 anni, conviventi-caregiver, personale esterno alle strutture sanitarie.



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..