foto di repertorio


Roma. La passa in da lunedì prossimo.

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della cabina di regia, ha firmato le nuove ordinanze che andranno in vigore a partire da lunedì 8 marzo.

La come era stato ampiamente annunciato passa in , mentre in arancione vanno Friuli Venezia Giulia e Veneto.
L’Emilia-Romagna che ha numeri da e che oggi ha il record dei contagi al momento resta in arancione scuro con alcune province in . Il Lazio e la Liguria restano gialle. La Lombardia da oggi e’ in fascia arancione rafforzato per volere del governatore Attilio Fontana. Ecco il quadro complessivo. : , Basilicata e Molise. Zona arancione: Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Abruzzo, Emilia Romagna, Marche, Piemonte, Umbria, Toscana e le province autonome di Bolzano e Trento. Zona gialla: Liguria, Lazio, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d’Aosta. Zona bianca: Sardegna.
La Campania passa in zona rossa quindi da lunedì 8 marzo e ci resterà per quindici giorni. Si potrà uscire solo per motivi di lavoro o necessità.

ECCO CHE COSA SI PUO’ FARE

Chiusi tutti i negozi, tranne quelli con i generi di necessità. Stop anche a parrucchieri, barbieri e centri estetici.

vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori in zona rossa e anche all’interno degli stessi territori restano consentiti gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute

consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione

in zona rossa le visite sono invece vietate

il transito sui territori in zona rossa è consentito qualora necessario a raggiungere ulteriori territori non soggetti a restrizioni negli spostamenti o nei casi di eccezione in cui siano consentiti gli spostamenti Attività sportive e motorie in zona rossa

sono sospese anche se svolte nei centri sportivi all’aperto • sospesi anche tutti gli eventi e le competizioni organizzati dagli enti di promozione sportiva

consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione purché comunque nel rispetto della distanza di almeno 1 metro da ogni altra persona e con obbligo di mascherina

consentito lo svolgimento di attività sportiva esclusivamente all’aperto e in forma individuale.

La Campania ha registrato oggi altri 2.842 (di cui 341 casi identificati da test antigenici rapidi) casi positivi su 25.327 tamponi eseguiti. Il tasso di incidenza è pari a 11,22%, ieri era 11,58%.

 



Cronache Tv



Ultimi Video dai TG

Ti potrebbe interessare..