Napoli.”Le lacrime versate non sono disperse, ma raccolte in un catino di speranza e saranno acqua per generare il futuro. Bisogna uscire dal tempo di rassegnazione e indifferenza”.

Lo ha affermato l’arcivescovo di Napoli, don Mimmo Battaglia, nella sua omelia alla messa in ricordo di Fortuna Belisario, la donna e mamma del Rione Sanita’ uccisa dal marito, ora ai domiciliari dopo due anni, il 7 marzo 2019. “Vorrei vedere – ha detto Battaglia nella chiesa di Santa Maria della Sanita’ – reti sociali piu’ strette e solide politiche piu’ attente al sostegno dei centri antiviolenza, vorrei vedere donne amate e rispettate, riconosciute nella loro identita’ di genere, libere. Vorrei vedere donne e uomini capaci di portare speranze ai giovani e correre rischio di vedere i sogni realizzati”.

LE FORTI GUERRIERE IN PRIMO PIANO NELLA BATTAGLIA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Ad assistere alla messa anche le donne dell’associazione “Forti Guerriere” del Rione Sanita’. “Fortuna si e’ fidata, forse non ha avuto il tempo di trovare la forza di ribellarsi a un uomo che ha violato il suo corpo, aveva paura e forse per difendersi si e’ affidata a un silenzio ingannatore di cambiamento sperato e mai avvenuto. Ma quel 7 marzo 2019, Fortuna e’ diventata un veicolo di voglia di cambiamento coraggio di denuncia. La sua morte ha fatto rumore e oggi e’ ancora piu’ forte, nutrito dal senso ingiustizia che rischia di mandare alle donne un messaggio di impossibilita’ di uscire dalla violenza” ha proseguito l’arcivescovo di Napoli nella sua omelia.

LEGGI ANCHE  Napoli, monsignor Battaglia: 'Coraggio, la notte non è infinta'

 

“Oggi – ha detto don Mimmo Battaglia – ricordiamo Fortuna, giovane donna e mamma strappata alla vita dalla violenza e facciamo memoria di tante altre donne offese, calpestate, provate della dignita’, uccise. Il tempio, la casa, il corpo che non deve essere violato mai, ogni violenza, verbale o fisica che sia, e’ un delitto di lesa maesta’ e Dio si costituisce sempre parte civile. Questo otto marzo non sia un giorno di parole di sostegno per le donne, ma diventi giorno di vicinanza e appoggio concreto, ognuno e’ chiamato a fare la sua parte: le donne a lottare, le istituzioni a garantire loro la giustizia che meritano. Non si puo’ cambiare il destino di Fortuna ma si deve fare in modo che quanto accaduto a lei non accada ad altre donne. A Fortuna e a tutte loro dobbiamo non giudizio ma solidarieta’, non silenzio ma denuncia e giustizia”. L’arcivescovo ha ricordato la telefonata di invito di padre Antonio Loffredo, parroco del Rione Sanita’, per la messa di oggi: “Gli dissi che conoscevo questo dolore per le mie esperienze nelle case di aiuto alle donne. Li’ ho visto la paura disegnata sul viso, le labbra serrate e gli occhi lacrimanti, i corpi irrigiditi dallo sforzo di anni a parare colpi, senza potersi abbandonare a un abbraccio. Ho visto anche la forza di chi ha detto ora basta e ha ritrovato il sorriso, riscoperto la possibilita’ di ricominciare e tessere relazioni per aiutare le altre donne”.

LEGGI ANCHE  Rimossi i quadri donati dal boss Nuvoletta alla chiesa di Marano

L’arcivescovo di Napoli, don Mimmo Battaglia, al termine della messa per ricordare l’omicidio di Fortuna Bellisario ha incontrato le donne dell’associazione “Le forti guerriere”, nata nel Rione Sanita’ dopo la morte di Fortuna. “E’ stato un momento importante – ha detto Battaglia – ho detto loro di stare in piedi con coraggio, non in ginocchio come schiacciate dalle situazioni della vita e dai problemi, ma neanche indifferenti di fronte a cio’ che accade. Bisogna avere il coraggio di stare in piedi con le mani elevate al cielo in segno di resistenza, non di resa, con la capacita’ di essere resilienti. Ho visto in loro una bellissima forza, bisogna camminare insieme tutti uniti”



Carabinieri in rosticceria, esplode la rabbia della proprietaria che blocca la strada

La rabbia inizia ad esplodere. A piccoli passi, in piccoli gesti. Segnale chiaro di oltre un anno di restrizioni per la pandemia da Covid che ci hanno segnato, molto più di quanto crediamo.

Domenica sera, ad Aversa, è esplosa la rabbia di una pizzaiola, che ha deciso di bloccare il traffico automobilistico della centralissima via Roma quando ha visto i
carabinieri entrare nel proprio locale, una rosticceria, per contestare l’assembramento dei clienti fuori al locale. “Fateci lavorare, vogliamo solo lavorare” ha urlato la donna contestando l’azione dei carabinieri. Tanti passanti si sono fermati ad assistere alla scena. C’è chi ha scattato foto e video, ma, soprattutto, c’è c...


Iscriviti alla Newsletter

* campi obbligatori

Altre Notizie

Il caso letterario di Domenico Dara a Scrittori in Prima Linea

Con l’impegno dell’associazione culturale I Colori della Poesia, continua la serie d’incontri con gli studenti e i grandi autori contemporanei...
Leggi tutto

Napoli, sversano rifiuti: vigili aggrediti a Forcella

Due agenti della polizia municipale sino finiti in ospedale. Aggrediti in via Carlo De Marco
Leggi tutto

Scossa di terremoto di magnitudo 3.1 vicino Norcia

Il sisma avvertito dalla popolazione, non si sono segnalazioni di danni
Leggi tutto

Salerno, traffico illecito di rifiuti: 7 arresti

Operazione della Dia con cinque persone agli arresti domiciliari, uno in carcere e uno sottoposto all'obbligo di dimora
Leggi tutto

Speranza annuncia “le aperture di maggio e l’estate più libera”

Speranza ha indicato due novita' per accelerare: il richiamo di Pfizer e Moderna si potra' fare a 42 giorni, non...
Leggi tutto

I clan nel mercato dei carburanti, 45 misure cautelari e 71 denunciati

Nuova Operazione della Dia con l'infiltrazione dei Casalesi e del clan Cicala nel traffico di idrocarburi. Arresti a Salerno, Brescia,...
Leggi tutto

Oroscopo oggi la giornata segno per segno

Le previsioni dello Zodiaco per oggi 12 aprile
Leggi tutto

Vaccini: in Campania 73.000 adesioni over 60 in 2 giorni

Intanto la Campania ha somministrato 26mila dosi nelle ultime 24 ore
Leggi tutto

Il covid stronca l’ex campione di rugby, Massimo Cuttitta

Aveva 54 anni, è stato il capitano della nazionale italiana. Ha giocato anche con gli Harlequins di Londra
Leggi tutto

Nuovo rogo tossico a Giugliano, il sindaco chiede aiuto al Governo

Le fiamme si sono sviluppate dal campo rom nella zona Asi. Il sindaco Pirozzi: 'Da soli non possiamo più fronteggiare...
Leggi tutto

Caserta, 15enne pestato nel video: identificato l’aggressore

Denunciato un 15enne che pratica boxe. Ascoltati anche gli amici: potrebbe essere stata una spedizione punitiva. L’aggressione avvenuta nei mesi...
Leggi tutto

Napoli, ennesima rapina ai danni di un rider

Il grido di allarme di un rider rapinato nella serata di sabato nella zona collinare della città
Leggi tutto

Caserta, si ribellano ai controlli e aggrediscono gli agenti: 3 arresti

Scene da guerriglia urbana nel rione Tescione: botte, sputi e offese contro gli agenti. Qualcuno ha anche tentato di rubare...
Leggi tutto

Napoli, festa di compleanno ai Quartieri Spagnoli: multati in 21

Irruzione della polizia in un locale di via Nardones gestito da un uomo originario del Perù. Tutti multati e locale...
Leggi tutto

Portici, non si ferma all’alt, inseguito, si schianta a San Giorgio: arrestato

In manette è finito un pregiudicato di 59 anni di Portici. Si è schiantato con una volante della polizia
Leggi tutto

Covid, 15.746 nuovi casi in Italia: rapporto tamponi-positivi al 6,2%

Sono 331 i decessi, in calo rispetto ai 344 di ieri. Si conferma inoltre il calo della pressione sulle strutture...
Leggi tutto

Covid, la percentuale dei positivi è del 10,75% in Campania

Leggero aumento dei casi nelle ultime 24 ore con 1854 nuovi positivi e 27 decessi
Leggi tutto

Pagelle Sampdoria-Napoli: Ospina salva gli azzurri

Gli azzurri conquistano i 3 punti grazie ad una super prestazione dell’estremo difensore ed un Fabian Ruiz ispiratissimo.
Leggi tutto

‘Suoni contro muri’, il concerto di Flo, con Maurizio de Giovanni e Valeria Laureano

Da mercoledì 14 aprile, alle 20, sul sito e la pagina Facebook del teatro della Canzone napoletana
Leggi tutto

Barrese e San Giorgio si dividono la posta in palio, 1-1 al Caduti di Brema

Ripartito anche in Campania il calcio minore con un grande derby napoletano
Leggi tutto


Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..