Pozzuoli, ordinanza sindacale per ingresso differenziato alle ‘superiori’

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, con un’ordinanza ha disposto la regolamentazione degli orari d’ingresso nelle scuole secondarie di secondo grado che si trovano nella zona alta della città

Da lunedì prossimo, giorno previsto per l’inizio delle lezioni in presenza nelle scuole superiori della Campania, i dirigenti scolastici degli istituti “Virgilio” e “Lucio Petronio” dovranno garantire l’inizio delle attività didattiche secondo i seguenti orari: dalle ore 8,30 per il 40 per cento degli alunni, dalle ore 10,00 per il restante 60 per cento.

Il provvedimento è stato adottato a tutela della pubblica e privata incolumità, ritenendo opportuno, in base alle indicazioni della Prefettura di Napoli, ricorrere “a misure maggiormente stringenti e scongiurare qualsivoglia occasione di contatto per contrastare la diffusione del covid-19, limitando ulteriormente le potenziali situazioni di contagio”.

Nel contempo sono state confermate le fasce orarie d’ingresso già vigenti per le scuole della zona alta: Giacinto Diano (7,30-7,45); San Giuseppe (8,00-8,15); De Santis Primaria (7,45-8,00); De Santis Infanzia (8,30-9,00); Plesso Marconi Primaria (8,00-8:15); Plesso Marconi Materna (8,30-9,30); Plesso Trincone (7,50-8,10). Inoltre non sarà consentito dalle ore 7,30 alle ore 9,30 di tutti i giorni feriali escluso il sabato il transito dei bus per il trasporto privato collettivo, lungo le vie: Solfatara, Vecchia San Gennaro, Vigna, Marconi e Viale Capomazza, in avvicinamento agli istituti scolastici di rispettiva destinazione ed in fasce orarie diverse da quelle sopra indicate.

    La sosta dei bus per il trasporto privato collettivo sarà consentita solo presso le aree del parco archeologico in via Vecchia delle Vigne e presso il piazzale antistante l’ingresso al vulcano Solfatara.






    LEGGI ANCHE

    Stop alla circolazione lungo la Cumana per ‘motivi tecnici’

    A causa di "motivi tecnici", è stato temporaneamente sospeso il transito dei treni lungo una tratta della Cumana, come annunciato dall'Ente Autonomo Volturno in...

    Rapinano una commerciante a Telese Terme: denunciati 3 giovani

    Carabinieri della Compagnia Carabinieri di Cerreto Sannita e della Stazione di Telese Terme (BN), a conclusione di attività d’indagine, denunciavano alla Procura della Repubblica...

    Omicidio dell’innocente Raffaele Pisa: ergastolo anche in appello per Perfetto e Legnante

    E' arrivata la sentenza di Appello per i due killer della vittima innocente Raffaele Pisa: ergastolo per Vitale Perfetto, conosciuto come "piett e fierr"...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE