Operaio ucciso da una scarica elettrica a Pietramelara. Le proteste del sindacato Ugl.

“La notizia dell’incidente mortale occorso questo pomeriggio ad un tecnico dell’Enel riapre tragicamente il nuovo anno lavorativo e ci obbliga ad una profonda riflessione sui protocolli di sicurezza”. È quanto ha dichiarato il Segretario Territoriale della Ugl Caserta Ferdinando Palumbo pochi minuti dopo aver appreso dell’incidente. “E’ questa l’ennesima inaccettabile tragedia che strappa un cinquantaquattrenne ai suoi cari e che ci restituisce profonda tristezza, alla famiglia della vittima vanno le più sentite condoglianze da parte della nostra organizzazione”.

I Fatti: il lavoratore deceduto era intento alla riparazione di un guasto ad una linea elettrica nel comune di Pietramelara allorquando un’inaspettata scarica ad alto voltaggio gli ha tolto la vita. A quanto si è appreso dalle prime notizie a nulla sono servite le cure del personale del 118 chiamato dai residenti di Contrada Parata.

Napoli, primi due vaccinati nel Policlinico Federico II

Notizia Precedente

Benevento: tre positivi al covid tra staff tecnico e medico

Prossima Notizia

Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie


Ti potrebbe interessare..

;