Napoli: rimosse cataste di legna ed evitati assembramenti in occasione dei “cippi” di Sant’Antonio

Napoli: rimosse cataste di legna ed evitati assembramenti in occasione dei “cippi” di Sant’Antonio. Ieri sera gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in piazza Volturno hanno visto diverse pedane in legno accatastate pronte per essere incendiate per il “cippo” di Sant’Antonio e, con il supporto di personale […]

google news
avellino latitante in albergo
Avellino arrestato latitante in albergo

Napoli: rimosse cataste di legna ed evitati assembramenti in occasione dei “cippi” di Sant’Antonio.

Ieri sera gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in piazza Volturno hanno visto diverse pedane in legno accatastate pronte per essere incendiate per il “cippo” di Sant’Antonio e, con il supporto di personale dell’ASIA, le hanno rimosse.

Inoltre, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti in via Gian Battista Manso per una segnalazione di assembramenti e, giunti sul posto, hanno constatato la presenza di numerose persone che, alla loro vista, si sono dileguate nei vicoli adiacenti abbandonando una grossa catasta di pedane in legno ed arbusti che è stata rimossa dal personale ASIA.
Infine, gli agenti hanno notato in piazza Mercato un gruppo di giovani intenti a svuotare una bottiglia di benzina in un bidone in fiamme e che, alla loro vista, si sono dati alla fuga, mentre gli operatori hanno spento l’incendio.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Ultimo appuntamento con il Torchiara Story Festival

Dalle 18 di domenica 9 ottobre, si conclude l’ottava edizione

In arrivo il bonus ristorazione, pasticcerie e gelaterie 2022

Maria Antonietta Aquino, responsabile dei servizi alle imprese della Confesercenti provinciale di Salerno: “Permetterà di rinnovare il proprio parco macchine e di migliorare la produttività”

Intossicazione da mandragora, individuato il produttore

Ora è caccia a punti vendita e altra verdura contaminata: é partita dall'Abruzzo ed è arrivata nei mercati della Campania

IN PRIMO PIANO

Pubblicita