Napoli, Armena Sviluppo assume autista – manutentore stradale per categorie protette

SULLO STESSO ARGOMENTO

Autista manutentore stradale cercasi: Armena Sviluppo è alla ricerca di una unità lavorativa. Il bando è rivolto alle categorie protette e scade il 10 febbraio

Scade alle ore 13:00 del 10 febbraio il bando per l’assunzione di una risorsa rientrante nelle categorie protette pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania (BURC n°. 5 del 11/01/2021) da ARMENA SVILUPPO. La società partecipata al 100% da Città Metropolitana di Napoli è alla ricerca di un autista / addetto manutentore stradale (III livello CCNL Metalmeccanico) appartenente alle categorie protette e in possesso di patente C.

Il lavoratore presterà servizio presso una delle sedi operative dislocate sul territorio della provincia di Napoli.

Il lavoro è a tempo pieno e indeterminato, il bando porterà all’assunzione di una unità lavorativa che avrà in carico attività di natura operativa come condurre automezzi euro cargo, procedere allo sfalcio di erba ed arbusti con l’ausilio del decespugliatore e/o con l’ausilio del trattore con trancia, eseguire la manutenzione dei cigli stradali: pulizia del margine, delle zanelle, delle cunette e dei cordoli, con l’ausilio del decespugliatore e del soffiatore, disostruire canalette per il convogliamento e/o smaltimento delle acque superficiali, effettuare taglio di rami e/o arbusti sporgenti con l’ausilio di motosega, curare il rifacimento della segnaletica orizzontale con l’ausilio della tracciatrice, rimuovere la segnaletica verticale abusiva con l’ausilio della smerigliatrice.

    Manutenzione stradale

    La domanda è scaricabile all’indirizzo web: https://armenasviluppo.it/selezione-pubblica-per-lassunzione-a-tempo-pieno-e-indeterminato-di-n-1-unita-ex-art-18-legge-68-99-con-la-qualifica-di-autista-addetto-manutentore-stradale/ e può essere trasmessa secondo le seguenti modalità: consegna a mano, presso gli uffici amministrativi di via don Bosco 4/F Napoli, dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00. A mezzo posta elettronica certificata, all’indirizzo direzione.generale@pec.armenasviluppo.it, oppure spedita a mezzo raccomandata A/R presso la sede legale sita in Piazza Matteotti, 1 Napoli. In ogni caso la domanda dovrà essere riposta in busta chiusa recante in facciata, a pena di esclusione, la dicitura “Selezione pubblica per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di n. 1 unità appartenente alle categorie protette di cui all’art. 18 legge 68/99 per il profilo professionale di Autista/Addetto Manutentore Stradale”. Dicitura che, in caso di trasmissione a mezzo posta elettronica certificata, dovrà essere riportata nell’oggetto della pec.

    “Nonostante il periodo particolarmente complicato che tutte le aziende ed attività produttive stanno attraversando – spiega Roberta Cibelli, amministratore unico – ARMENA Sviluppo offre un’importante occasione lavorativa che, ci auguriamo, sia solo il primo step del più ampio Piano assunzionale teso al definitivo rilancio della società”.






    LEGGI ANCHE

    Nola, fatture false: sequestrati circa 8 milion i di euro a società di commercio alcolici

    Stamane i militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal Giudice...

    Violentò una turista a Sorrento: arrestato tunisino

    Oggi, a Marsala, in Sicilia, i Carabinieri della Compagnia di Sorrento hanno eseguito un'ordinanza di custodia in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di...

    ‘Babas, memorie di un cane rosso’, Stella Cervasio presenta il suo ultimo libro al Vomero

    Una donna e un incrocio di molosso sono i protagonisti di una storia speciale di amicizia, basata su rispetto e protezione. Il libro "Babas, Memorie...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE