Seguici sui Social

I fatti del giorno

Ischia, una barca ritrovata tra le aiuole della superstrada

Durante le operazioni della potatura delle piante sulla Superstrada ischitana, interventi ad opera della Città metropolitana di Napoli, è stata rinvenuta un’imbarcazione tra le aiuole, nonché diversi abusi edilizi.

PUBBLICITA

Pubblicato

il



Ischia, una barca ritrovata tra le aiuole della superstrada. Europa Verde: “Come è stato possibile? Abbiamo chiesto ai carabinieri di indagare e prendere provvidenti, poteva mettere in pericolo la vita dei motociclisti. Chiediamo misure di sicurezza per questo tratto di strada, troppi gli incidenti.”

Una barca in superstrada sull’isola d’Ischia. Durante le operazioni della potatura delle piante sulla Superstrada ischitana, interventi ad opera della Città metropolitana di Napoli, è stata rinvenuta un’imbarcazione tra le aiuole, nonché diversi abusi edilizi.

 

“Abbiamo da diversi anni puntato il dito contro il tratto sospeso della superstrada che conduce da Barano al comune di Ischia poiché interessato da troppi incidenti che spesso hanno anche coinvolto degli animali, sono diversi, infatti, i corpi ritrovati, nel corso degli anni, di animali investiti. Questi interventi di potatura sono molto importanti perché la vegetazione selvaggia copriva completamente la visuale ed ora la Città Metropolitana sta svolgendo un buon lavoro. Durante le operazioni però sono spuntati fuori diversi abusi edilizi e persino una barca di grandi dimensioni mimetizzata tra gli oleandri, che per forza di cosa deve essere stata portata lì con un camion-gru. Abbiamo chiesto immediatamente ai carabinieri e al Comune di verificare e risalire al proprietario dell’imbarcazione perché una cosa del genere è inconcepibile. Oltretutto la barca è stata sistemata a poca distanza dalla carreggiata e se in quel punto fosse avvenuto in incidente motociclistico qualcuno avrebbe potuto sbatterci dentro. Bisogna risalire al proprietario e prendere seri provvedimenti.

LEGGI ANCHE  A Pomigliano D’Arco fuochi e botti vietati tutto l’anno. Ordinanza firmata su richiesta di Europa Verde

Leggi anche: https://www.cronachedellacampania.it/2019/06/serena-rossi-tra-cinema-tv-e-il-sogno-di-sanremo/?refresh_ce

Riguardo al tema sicurezza della superstrada abbiamo anche richiesto l’installazione di guardrail salva motociclisti.”—hanno dichiarato Il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli e Mariarosaria Urraro, commissario del sole che ride dell’Isola d’Ischia.


Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

Napoli, ex attore di Gomorra arrestato per droga a Scampia

Pubblicato

il

Napoli, ex attore di Gomorra arrestato per droga a Scampia.

Spaccio di sostanze stupefacenti: con questa accusa i carabinieri di Napoli hanno arrestato in fragranza di reato un uomo che da tredicenne aveva recitato nel film di Matteo Garrone ‘Gomorra’ del 2008. Salvatore Abbruzzese, 26 anni, incensurato, soprannominato Toto’ (il nome del ragazzino da lui interpretato in un episodio della pellicola) e’ stato preso dai militari subito dopo avere ceduto due dosi di sostanza stupefacente a altrettanti clienti, nella zona delle cosiddette Case dei Puffi.

LEGGI ANCHE  Casa dei giovani di via Verrotti, Europa verde: “Aprire immediatamente"

I carabinieri durante la perquisizione lo hanno trovato in possesso di kobret, eroina e cocaina. I suoi due clienti sono stati segnalati alla Prefettura come assuntori di sostanze stupefacenti. Prima di Abbruzzese almeno quattro, tra gli attori non professionisti scelti da Garrone per interpretare i ruoli dei malavitosi nella pellicola tratta dal romanzo di Roberto Saviano, hanno avuto guai con la giustizia.

I “clienti” di Abbruzzese sono stati segnalati alla prefettura quali assuntori di sostanza stupefacente mentre l’arrestato è stato rinchiuso in carcere in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Le Notizie più lette