Campania bar e ristoranti impugnano nuovo Dpcm, Campania, bar e ristoranti impugnano davanti al Tar il nuovo Dpcm


Campania, bar e ristoranti impugnano davanti al Tar il nuovo Dpcm.

Sono oltre 20 milioni gli italiani, di ogni fascia di età (giovani e meno giovani) che, quotidianamente, vorrebbero continuare ad usufruire dei settori della ristorazione (bar e ristoranti) con possibilità di sedersi ai tavoli, certo in massima sicurezza, anche per consumare un semplice caffè ed invece, con il nuovo DPCM, saranno costretti al solo asporto, con tutto ciò che ne consegue. Sulla ristorazione abbiamo numeri alquanto considerevoli : oltre 20 mila piccole imprese, 150.000 dipendenti e un fatturato complessivo (per il 2019) di circa 35 miliardi di euro.

Davanti alla drammatica e drastica decisione, deliberata dal Consiglio dei Ministri, di consentire solo l’asporto di bevande e cibi a qualsiasi ora del giorno e non più la consumazione in loco almeno fino alle 18, molti gestori del settore hanno deciso, tramite l’Associazione Giustitalia, di impugnare davanti ai Giudici Amministrativi dei propri Tribunali Amministrativi Regionali (competenti territorialmente), il Decreto ministeriale che sembra aver dimenticato completamente questo settore.

LEGGI ANCHE  Insigne: 'Abbiamo giocato da squadra, siamo soddisfatti'

I gestori sono consapevoli che questo momento storico è alquanto particolare, ma prima o poi la vita riprenderà. E allora la gente si renderà conto che un terzo dei locali ha chiuso, forse per sempre, perché non ci sono aiuti dallo Stato.

Chi esercita professionalmente attività imprenditoriale di ristorazione sono mesi che non ha entrate, a parte una piccolissima parentesi in due mesi estivi, e deve (comunque) pagare gli affitti, i dipendenti, e ci sono famiglie che vivono su queste attività. E poi ci sono anche decine di migliaia di lavoratori precari che vivono di stipendi mensili ora azzerati: camerieri, musicisti, cassieri, ecc.

Tramite più ricorsi ai Tribunali Amministrativi Regionali, patrocinati dagli Avvocati dell’Associazione Giustitalia, gli esercenti del settore chiedono alla Magistratura amministrativa l’annullamento dell’Ordinanza nella parte in cui impone il divieto di consumazione ai tavoli almeno fino alle ore 18.

Oltretutto – e non è cosa da poco – prevedere una riapertura molto lontana nel tempo e la conseguente privazione di luoghi che possono essere messi in sicurezza e ben controllati dalle F.O. potrebbe comportare il rischio concreto di “aggregazioni selvagge ed abusive” (soprattutto da parte dei ragazzi) in luoghi privati improvvisati con i cibi di asporto e le bevante per aperitivi incontrollabili.

LEGGI ANCHE  Controlli straordinari ad Ottaviano: 17 giovani multati. In giro con il coprifuoco


Cronache Tv


Iscriviti alla Newsletter

* campi obbligatori

Altre Notizie

Libera sui beni confiscati, solo la metà sono riutilizzati: Napoli ‘maglia nera’

Nel dossier 'Fattiperbene' vengono analizzati i dati nazionali e regionali sull'utilizzo delle proprietà confiscate alle mafie
Leggi tutto

I primi 40 anni di ‘Ricomincio da tre’ di Massimo Troisi

A La Radiazza interviene il figlio del gestore del cinema di Messina che per primo decise di proiettare i film...
Leggi tutto

Superati i 3 milioni di casi covid in Italia

Il tasso di positivita' e' del 6,3%, le vittime invece sono 297
Leggi tutto

Pompei: accesso antimafia ai cantieri del sito archeologico

Verifiche ed accertamenti per prevenire eventuali infiltrazioni mafiose negli appalti
Leggi tutto

Cade dal balcone, giovane donna in gravi condizioni: indagano i carabinieri

Una giovane donna vola giù dal balcone della propria abitazione, ubicata lungo via Iardino.
Leggi tutto

#Giffoni50plus, pronto il programma tra celebrazioni e innovazioni

Il programma arriva fino al 30 dicembre del 2021, data che segna la chiusura delle celebrazioni del cinquantennale
Leggi tutto

Covid, oggi altri 2842 nuovi positivi in Campania

Il tasso di incidenza e' pari a 11,22%, ieri era 11,58%. Le vittime invece sono 13
Leggi tutto

A Napoli lezione allo zoo contro la Didattica a distanza

I genitori non hanno più congedi, ferie e permessi da utilizzare e il Governo non fornisce misure adeguate
Leggi tutto

Covid, a Napoli due scoperte aprono alla diagnosi precoce

Due spie molecolari che aprono la strada alla diagnosi precoce, sono pubblicate sulle riviste Diagnostics e Scientific Reports e si...
Leggi tutto

Scafati, ‘sindaco inadempiente’: l’opposizione chiede Consiglio comunale

A Scafati i consiglieri di opposizione di "Insieme per Scafati", assieme ai consiglieri Sarconio (M5s) e Formisano (FI), costretti a...
Leggi tutto

Napoli, ritornano i controllori sui bus dell’Anm

Dal 1 marzo e' infatti stato ripristinato il servizio di controlleria per le linee su gomma in cui sono impiegati...
Leggi tutto

In stato di abbandono l’isolotto di Plinio il Vecchio. L’appello di Archeoclub d’Italia

L’isolotto è citato da Plinio il Vecchio nella sua Naturalis Historia come “Petra Herculis”, situato di fronte alla foce del...
Leggi tutto

De Luca: ‘Ci salviamo solo se facciamo la zona rossa’

"Anche oggi oltre 2500 positivi in Campania. La situazione è pesante. Stiamo di fronte alla terza ondata"
Leggi tutto

Napoli, trovato in possesso di un coltello, denunciato 15enne a Secondigliano

Il giovane, un 15enne napoletano, è stato denunciato per detenzione di armi od oggetti atti ad offendere
Leggi tutto

Napoli, weekend con più controlli a Chiaia, Lungomare, Centro Storico e Vomero

Più controlli nella zona dei "baretti" di Chiaia, il centro storico, il lungomare e alcune zone del quartiere Vomero
Leggi tutto

Due positivi al covid nello Spezia: uno e’ il portiere Provedel

Nuovo giro tamponi in vista della gara di domani col Benevento: due positivi al Covid per lo Spezia.
Leggi tutto

Benevento, picchiava sorella disabile: allontanato da casa

Avrebbe picchiato ripetutamente la sorella disabile, tanto da provocarle uno stato di sofferenza morale e psichica.
Leggi tutto

Nola: sorvegliato speciale sorpreso fuori casa, arrestato

Gli agenti del Commisariato di Nola hanno arrestato Antonio De Napoli perché si era allontanato dalla propria residenza violando le...
Leggi tutto

Osimhen, il neurochirurgo a Radio Marte: “Abile e arruolabile, sta benissimo ed è tutto rientrato”

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto il Dottor Alfredo Bucciero,...
Leggi tutto

Napoli, Alto impatto al “Rione Monterosa”

Alto impatto al “Rione Monterosa” di Secondigliano
Leggi tutto


Ti potrebbe interessare..