Seguici sui Social

Calcio

Arbitri serie A: Chiffi per Napoli-Fiorentina derby Lazio-Roma a Orsato, Inter-Juve a Doveri

PUBBLICITA

Pubblicato

il


Arbitri serie A: Chiffi per Napoli-Fiorentina derby Lazio-Roma a Orsato, Inter-Juve a Doveri.

Questi gli arbitri designati dall’AIA per la 18/a giornata di Serie A, in programma domenica 17 gennaio alle 15.00:

17/01 – ORE 15 Lazio – Roma (15/01, ore 20.45) arbitro: Orsato di Schio (Meli-Mondin)

Bologna – Verona (16/01, ore 15) arbitro: Mariani di Aprilia (Margani-Miele)

Torino – Spezia (16/01, ore 18) arbitro: Fabbri di Ravenna (Giallatini-Di Iorio)

Sampdoria – Udinese (16/01, ore 20.45) arbitro: Sacchi di Macerata (Tegoni-Vono)

Napoli – Fiorentina (ore 12.30) arbitro: Chiffi di Padova (Passeri-Paganessi)

Crotone – Benevento arbitro: Sozza di Seregno (Bresmes-Robilotta)

Sassuolo – Parma arbitro: Pezzuto di Lecce (Rocca-Tardino)

LEGGI ANCHE  Salerno, auto in mare dopo un avaria

Atalanta – Genoa (ore 18) arbitro: Marinelli di Tivoli (Ranghetti-Sechi)

Inter – Juventus (ore 20.45) arbitro: Doveri di Roma (Carbone-Peretti)

Cagliari – Milan (18/01, ore 20.45) arbitro: Abisso di Palermo (Liberti-Tolfo)



Continua a leggere
Pubblicità

Calcio

L’Inter stende la Juve e affianca il Milan per una notte: Napoli terzo

Pubblicato

il

L’Inter domina si aggiudica per 2-0 la sfida scudetto con la Juventus, affianca il Milan in vetta a 40 punti in attesa che i cugini giochino domani sera contro il Cagliari e fanno anche un favore al Napoli che è terzo da solo in classifica.

Decisive le reti dell’ex Arturo Vidal e di Barella che regalano alla squadra di Conte i tre punti che la portano a 40, in vetta con il Milan, che deve giocare domani a Cagliari. La squadra di Pirlo resta invece a 33 punti ma con la gara con il Napoli da recuperare. L’Inter non batteva complessivamente la Juventus da 8 confronti, l’ultima vittoria (2-1) datata settembre 2016. Per Conte è il primo successo contro la Juve da allenatore.

Neanche un quarto d’ora sul cronometro e alla prima vera fiammata del match i nerazzurri la sbloccano con il grande ex di turno: la firma e’ proprio quella di Arturo Vidal, che stacca alla perfezione di testa sul cross di Barella, lasciando di sasso un’impotente Szczesny. Appena un minuto prima, dall’altra parte, era stato annullato un gol a Ronaldo per fuorigioco di Chiesa sulla precedente conclusione di Rabiot. La squadra di Conte e’ padrona del campo e va un paio di volte vicino al raddoppio, in particolare con Lautaro che spreca un tap-in a porta vuota dopo un tiro di Lukaku respinto dal portiere.

LEGGI ANCHE  Napoli, la polemica dei locali di Chiaia: 'Polizia da noi e zone franche altrove'

Troppo timida la Juve, che ad inizio ripresa non riesce a cambiare passo e al 52′ subisce il 2-0 ad opera di Barella, lasciato incredibilmente solo sul lancio dalle retrovie di Bastoni e bravissimo a battere Szczesny a tu per tu. La reazione dei bianconeri e’ troppo molle per poter impensierire realmente i padroni di casa, tant’e’ che Handanovic non e’ quasi mai chiamato in causa, se non nel finale sul tiro di Chiesa che poteva riaprire il discorso negli ultimi minuti. Prima del triplice fischio non succede piu’ nulla, la squadra di Conte fa grande festa a San Siro.

 

Continua a leggere

Le Notizie più lette