Pusher beccato dalla polizia a Sant’Antimo

SULLO STESSO ARGOMENTO

Sant’Antimo. Ieri sera gli agenti del Commissariato di Frattamaggiore, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti hanno notato, nei pressi di un complesso popolare di via Solimena a Sant’Antimo, una persona entrare in un terraneo e uscirne subito dopo.

I poliziotti, insospettiti, hanno inseguito l’uomo che, alla loro vista, ha tentato di allontanarsi ma è stato bloccato e trovato in possesso di 95 euro mentre, nel locale, hanno rinvenuto 84 bustine contenenti 84 grammi circa di hashish, altre 75 bustine con 50 grammi circa di marijuana, un involucro con 1,5 grammi circa di cocaina e 255 euro.

Giovanni Di Donato, 49enne di Sant’Antimo con precedenti di polizia, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.






LEGGI ANCHE

Casarin: “Gli arbitri sono confusi, le regole cambiano troppo spesso”

L'ex arbitro e designatore Paolo Casarin, attuale opinionista di 'Radio Anch'io Sport' su Radio Rai 1, ha parlato degli errori arbitrali dell'ultimo turno: "Gli arbitri si trovano in una fase complicata, influenzati da frequenti cambiamenti nelle regole che causano confusione e compromettono inevitabilmente il loro giudizio". "Si cerca di rendere il calcio più spettacolare intervenendo costantemente sulle norme per favorire la produzione di gol, ma dubito fortemente che un risultato di 6-0 sia più apprezzato...

La Protezione Civile della Campania: “Area flegrea è costantemente monitorata”

L'area flegrea è oggetto di un attento monitoraggio e vi è un costante dialogo con la comunità scientifica, incluso il confronto con la commissione grandi rischi del dipartimento della protezione civile nazionale. Qualsiasi segnale di preoccupazione per un possibile aumento del livello di allerta proviene dalla comunità scientifica, ma al momento non ci sono segnali che suggeriscano tale evoluzione. È quanto affermato da Italo Giulivo, direttore della Protezione civile della Regione Campania, durante una...

Nola, raid contro consigliere comunale: 4 colpi al garage

Nella notte scorsa, a Nola , ignoti hanno preso di mira il garage dell'abitazione di Erasmo Scotti, consigliere comunale di maggioranza, colpendolo con quattro colpi d'arma da fuoco. Questo non è il primo episodio del genere per l'uomo di 34 anni, che in passato ha già subito attentati simili, tra cui l'incendio doloso di due veicoli. Attualmente, i carabinieri di Nola e il nucleo investigativo di Castello di Cisterna stanno conducendo le indagini sull'accaduto.

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE