Seguici sui Social

Cronaca Napoli

Napoli, furgone pieno di rifiuti ed eternit abbandonato davanti all’ospedale del Mare

PUBBLICITA

Pubblicato

il

Foto dal profilo facebook

Furgone pieno di rifiuti ed eternit abbandonato davanti all’ospedale del Mare. Borrelli” Ci segnalano che potrebbe trattarsi di amianto. Abbiamo chiesto una verifica.”

A pochi passi dall’ingresso principale dell’Ospedale del Mare è posizionato da diverso tempo un automezzo stracolmo di rifiuti.

A denunciarlo è un cittadino che ha inviato una segnalazione al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli: “C’è un furgone pieno zeppo di rifiuti abbandonato a pochi passi dall’ingresso principale dell’Ospedale del Mare, nel parcheggio libero di viale delle Metamorfosi. Ci sarebbe anche Eternit, una bomba ecologica davanti a uno degli ospedali più importanti di Napoli.”.

“Ci hanno inviato questa segnalazione dicendosi che sul furgone potrebbe esserci anche dell’amianto, abbiamo richiesto le verifiche. Se sarà confermato i materiali pericolosi dovranno essere subito smaltiti in tutta sicurezza.

LEGGI ANCHE  Napoli: Arco Borbonico, sit-in dei movimenti identitari

Abbiamo richiesto l’intervento della Polizia Municipale e Asia, occorre identificare il proprietario del veicolo e far rimuovere il furgone immediatamente e procedere alle denunce. Inconcepibile che vi sia una bomba ecologica davanti ad un ospedale che tra l’altro è impegnato in prima linea nella lotta al Covid, si è messo in pericolo l’ambiente e la salute dei cittadini, bisogna agire sempre più duramente contro i reati ambientali” – sono le parole del Consigliere Borrelli.



Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

E’ il fratello del rapinatore 15enne dei Quartieri ucciso lo scorso anno, il giovane arrestato per aver aggredito la polizia

Pubblicato

il

E’ il fratello del rapinatore 15enne dei Quartieri ucciso lo scorso anno durante un tentativo di rapina, il giovane arrestato per aver aggredito la polizia

Alfredo Russo, 18 anni con precedenti penali è stato arrestato per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. E’ accaduto in via Salita Paradiso all’altezza di vico Rosario a Portamedina.  Alfredo e’ il fratello di Ugo, il 15enne ucciso da un carabiniere il primo marzo dell’anno scorso durante una tentata rapina.Quando ha visto i poliziotti, ha iniziato a inveire contro di loro.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Napoli, aggredisce i poliziotti che vogliono controllarlo: arrestato 18enne dei Quartieri Spagnoli 

Un’aggressione prima verbale e poi fisica. E’ stato arrestato ieri dagli agenti del commissariato Montecalvario durante un servizio straordinario di controllo del territorio nella zona dei Quartieri Spagnoli.

Continua a leggere

Le Notizie più lette