policlinico vanvitelli di napoli



Al via la Campagna vaccinale Sars-CoV2 nei Policlinici napoletani. Le Aziende Ospedaliere Universitarie “Luigi Vanvitelli” e “Federico II” inizieranno la somministrazione il 2 gennaio 2021

Partiranno il 2 gennaio 2021 le procedure vaccinali anti Sars-CoV2 per i dipendenti dell’AOU “Luigi Vanvitelli” e dell’AOU “Federico II” di Napoli.

I due Policlinici, su indicazione della Unità di Crisi della Regione Campania, daranno il via alla Campagna di somministrazione del vaccino, come è ormai noto, prodotto dall’azienda Pfizer (Biontech) che ha particolari caratteristiche di composizione, conservazione e stoccaggio, tanto che risulta necessaria una adesione preventiva, onde evitare sprechi. L’accettazione dell’offerta (che ha registrato numeri importanti) comporterà la somministrazione di due dosi a distanza di 21 giorni l’una dall’altra.

ADS
napoli

Policlinico Federico II

“La data dell’inizio della Campagna vaccinale è stata anticipata così da consentire la somministrazione, e quindi la copertura immunizzante, a più persone il prima possibile. Tra questi molti studenti e specializzandi, concreto esempio per diffondere e sensibilizzare la cultura della vaccinazione.

LEGGI ANCHE  Napoli, virale sul web il video della rissa al funerale al rione Sanità

Per quel che riguarda il piano operativo, abbiamo allestito nell’edificio 3 di Cappella Cangiani, una delle strutture della nostra Azienda, il Centro Vaccini con ampi ambulatori e laboratori; una intensa attività organizzativa, avviata da settimane, svolta sinergicamente con l’Ateneo che ringrazio per il prezioso gioco di squadra”, spiega Antonio Giordano, Direttore generale dell’Azienda Ospedaliera “Luigi Vanvitelli”.

Leggi anche: https://www.cronachedellacampania.it/2020/12/covid-record-di-morti-in-germania-1129-in-24-ore/

“I vaccini sono la migliore arma a nostra disposizione nella battaglia al Covid – dice il Direttore generale della Federico II di Anna Iervolino -. Bisogna proteggere innanzitutto gli operatori sanitari e coloro che sono impegnati in prima linea. Noi dell’azienda ospedaliera Federico II siamo pronti per l’avvio della campagna vaccinale, con cui vogliamo testimoniare riconoscenza a quanti hanno assicurato un contributo straordinario al servizio sanitario e sottolineare l’importanza della ricerca quale motore per il progresso dell’intera società”, dichiara Anna Iervolino, Direttore generale dell’AOU Federico II.



Fabio Testa, 28 anni, laureato in sociologia. Appassionato della cultura napoletana e dei fenomeni della tradizione popolare. Gli piace il cinema d'autore. E' grande tifoso del Napoli

    Covid: infermiera di Castellammare la prima vaccinata dell’Asl Napoli 3 Sud

    Notizia precedente

    Meridbulloni, Di Lauro M5S: ‘Scongiurare trasferimento degli operai al Nord’

    Notizia Successiva

    Ti potrebbe interessare..