Seguici sui Social

Napoli e Provincia

Monterusciello, un centro commerciale mai realizzato ora covo dei tossicodipendenti

PUBBLICITA

Pubblicato

il

Foto dal profilo facebook


Monterusciello, un centro commerciale mai realizzato ora covo dei tossicodipendenti. Europa Verde: “Bisogna recuperare quell’area, c’è esigenza di nuovi spazi. Chiediamo al Comune di Pozzuoli e alla Regione di trovare soluzioni in accordo con la proprietà.”

Un centro commerciale, mai portato a termine, versa in condizioni di degrado ed è diventato un rifugio per tossicodipendenti.

Diversi cittadini segnalano a Monterusciello in via Carlo Levi un’area abbandonata, che viene utilizzata dai tossicodipendenti come luogo di riparo, come dimostrano le innumerevoli siringhe e fazzoletti insanguinati ritrovati.

L’area in questione corrisponde ad un centro commerciale la cui realizzazione non è mai stata portata a termine. Le immagini del degrado sono state inviate al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

“Questa situazione è ben nota e da anni abbiamo fatto battaglie e proposte per ridare vita a quest’area. Avevamo presentato un progetto che includeva sia la realizzazione di attività commerciali in modo da dare uno slancio economico e sociale e portare lavoro in un’area periferica del territorio puteolano, sia l’insediamento di una Pretura per i Giudici di Pace, dato che ce ne sarebbe bisogno. Ma le istituzioni territoriali hanno sempre fatto orecchie da mercante e tutto è rimasto come era nonostante anche la disponibilità di diversi privati ad acquistare il terreno e far partire dei progetti. – spiega Gennaro Andreozzi, commissario di Europa Verde di Pozzuoli.

LEGGI ANCHE  Scossa di terremoto di magnitudo 3.9 a Reggio Calabria

“Una struttura del genere non può essere abbandonata al degrado, è uno spreco ed un insulto alla fame di spazi che soprattutto ora, in questa emergenza sanitaria, tutti abbiamo.

Chiediamo al Comune di Pozzuoli e alla Regionale che si possa trovare una soluzione affinché l’area possa essere recuperata per dare vita a nuovi progetti. Nel frattempo bisogna sorvegliare e rendere sicuro quel luogo affinché non vada incontro ad ulteriore deterioramento e degrado.””- ha proseguito il Consigliere Borrelli.


Continua a leggere
Pubblicità

Medicina

Ottantesima vittima causata dal Covid a Torre del Greco da inizio pandemia

Pubblicato

il

Ottantesima vittima causata dal Covid-19 a Torre del Greco da inizio pandemia.

E’ la dodicesima vittima del covid del 2021. Si chiamava M.G. e aveva 75 anni. “Esprimo massima vicinanza – le parole del sindaco, Giovanni Palomba – alla famiglia del nostro concittadino scomparso. Il mio sincero cordoglio, unito a quello dell’intera Amministrazione comunale, va ai parenti tutti”. Sul fronte dei contagi, a Torre del Greco si segnalano 18 nuovi casi di positivita’ nelle ultime 24 ore, a fronte di 15 accertate guarigioni. Numeri questi che portano il dato complessivo degli attuali contagiati a quota 363, con 26 persone che risultano ospedalizzate, mentre i guariti dal covid sono complessivamente 2440 da inizia della pandemia.

LEGGI ANCHE  Grumo Nevano, i carabinieri trovano 9 lavoratori in nero su 12: azienda sospesa

 

Continua a leggere

Le Notizie più lette