Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy



Spettacoli

Vizi e stranezze delle star di Hollywood

Pubblicato

il

hollywood


Essere una star non dev’essere un mestiere semplice, ma di certo lascia spazio a molte libertà. Diventare famosi in tutto il mondo e avere dei conti correnti con cifre a tanti zeri lascia un bel margine di manovra in fatto di scelte non solo per quello che riguarda il proprio stile di vita quotidiano – di sicuro non caratterizzato dal risparmio – ma anche per tutto ciò che è relativo ai vizi e al divertimento. A tutti piacerebbe in effetti prendere il proprio jet privato e volare in qualche località caraibica dall’oggi al domano; pochi, purtroppo, possono permettersi questo lusso.

A volte però i divertimenti delle star di Hollywood non sono necessariamente tanto diversi da quelli che abbiamo noi “comuni mortali”. Basti pensare alla passione per il tavolo verde: Beyoncé, Ben Affleck (che ha anche interpretato personaggi legati al mondo del gioco in alcuni film, alcuni dei quali non troppo riusciti, come Runner Runner) e Matt Damon sono solo alcuni dei nomi più famosi che amano divertirsi a carte o facendo girare i rulli delle slot. E i live casinò più giocati in Italia non hanno niente da invidiare alle case da gioco virtuali frequentate dai VIP americani, dal momento che la classe e lo stile del Bel Paese sono noti in tutto il mondo!

Oltre al gioco però, diversi possono essere gli svaghi di chi è abituato a camminare sul tappeto rosso. Non sempre sono passioni con un carattere di negatività: il più delle volte è la stravaganza a fare da musa ispiratrice. Conservare le proprie borse firmate in frigorifero per evitare che si rovinino è una pratica abbastanza singolare, considerato che forse l’accostamento cibo-borse non è esattamente il più immediato che ci viene in mente. Ma se a farlo è la ricca ereditiera Paris Hilton, beh, possiamo tirare un sospiro di sollievo: se finora non abbiamo mai fatto lo stesso con le nostre borse, forse non abbiamo provocato danni irreparabili ai nostri amati accessori.

Le abitudini più stravaganti del red carpet

Tutti abbiamo le nostre abitudini, che a volte rientrano perfettamente nella norma, altre volte possono essere considerate alquanto bizzarre. Ma quando ad avere dei comportamenti singolari è un divo di Hollywood, tutto viene guardato con maggiore interesse. E forse, anche con una punta di invidia! Ecco qualche esempio che potrai efficacemente riproporre alla persona che definirà “strana” una tua abitudine:

1)    Kim Kardashian odia togliere il coperchio dai bicchieri di caffè Starbucks, quindi ha deciso di assumere qualcuno che lo faccia per lei. Il rumore del coperchio infatti le dà la stessa sensazione delle unghie che graffiano una lavagna: motivo più che condivisibile per pagare qualcuno che si prenda la briga di farlo.

2)    Avere una vasca da sogno per fare il bagno in relax è il desiderio di tutti. Mike Tyson però ha preso la cosa molto sul serio, spendendo più di 2 milioni di dollari per una vasca in oro 24k. Beh, possiamo (solo) immaginare quello che si prova a fare un bagno nell’oro.

3)    Kate Perry è una cantante nota anche per la sua personalità abbastanza eccentrica. Ma è anche una fidanzata molto generosa, dal momento che per il compleanno del suo (ormai ex) compagno ha speso 200.000 dollari per un biglietto di viaggio. Destinazione? Lo spazio! Il mezzo di trasporto è – ovviamente – una navicella spaziale.

4)    Tutti siamo rimasti un po’ bambini dentro, e l’idea di essere ricoperti di caramelle riesce ancora a farci sorridere. Mariah Carey ha voluto trasformare l’idea in realtà: lei e suo marito hanno allestito una camera per i loro due figli interamente ricoperta di caramelle di ogni tipo, forma e dimensione. Probabilmente avrà anche adibito uno studio dentistico nella stanza accanto, ma non è dato saperlo ancora!

Continua a leggere
Pubblicità

Rubriche

Spettacoli. ‘Shakespare-Bach’ con Charlotte Rampling, rinviato all’edizione 2021 del NTFI

Pubblicato

il

shakespeare - bach

L’atteso spettacolo “Shakespare-Bach”, con Charlotte Rampling e Sonia Wieder-Atherton, previsto in un primo tempo per il 30 dicembre al teatro Bellini, sarà riprogrammato nell’edizione 2021 del Napoli Teatro Festival Italia.

 

 

 

La Direzione Artistica, alla luce del perdurare dell’emergenza sanitaria internazionale e tenuto conto della volontà manifestata dalla Compagnia, ha deciso di posticipare l’evento alla prossima sessione estiva.

Lo spettacolo, prodotto da “Les visiteurs du soir”, in co-realizzazione con Fondazione Campania dei Festival-Napoli Teatro Festival Italia, è una suite per violoncello che coniuga, in un effetto ipnotico di pura magia teatrale, i sonetti di William Shakespeare con le musiche di Johann Sebastian Bach.

Voce, Charlotte Rampling
Violoncello, Sonia Wieder-Atherton
Sonetti di William Shakespeare
Suite di Jonathan Sebastian Bach
Design, Sonia Wieder-Atherton – Charlotte Rampling
Luci, Jean Kalman
Assistente luci e video Quentin Balpe
Testi, Sonia Wieder-Atherton, Andrè Markowitz
Produzione Les Visiteurs Du Soir
In co-realizzazione con Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia

Dopo aver lavorato su Sylvia Plath e Benjamin Britten, Charlotte Rampling e Sonia Wieder-Atherton collaborano per realizzare un nuovo progetto: una suite per violoncello creata a partire dai sonetti di Shakespeare e dalle musiche di Bach. L’idea è quella di unire le loro voci, facendo in modo che il tempo richiesto per recitare un sonetto sia lo stesso riservato alla musica. Se il sonetto prende un minuto, le note gli vanno dietro, determinando il ritmo. Il risultato è quasi ipnotico.

[ph. Quentin Balpe]

Aggiornati sulle attività del NTFI: https://napoliteatrofestival.it/

Potrebbe interessarti anche: https://www.cronachedellacampania.it/2020/08/napoli-teatro-festival-italia-vince-la-sfida-e-chiude-con-successo-la-xiii-edizione/

Chi è Charlotte Rampling?
https://welovecinema.it/2019/02/14/berlinale-69-e-il-giorno-di-charlotte-rampling-orso-doro-alla-carriera-di-questedizione-icona-europea-di-un-cinema-dautore-il-festival-la-festeggia-oggi-con-il-portiere/

Guarda la sua ultima intervista:

Continua a leggere

Rubriche

Lunetta Savino: un anno ricco di soddisfazioni, tra audiovisivo, cinema e teatro

Pubblicato

il

lunetta savino

Il patron del Gruppo Eliseo Luca Barbareschi presiede il Premio “Penisola Sorrentina“, quest’anno assegnato a Lunetta Savino. A Natale in onda uno special tv da Sorrento.

 

 

 

Un 2020 ricco di premi per Lunetta Savino. Il “Flaiano“, le nomination come finalista ai David di Donatello e ai Nastri d’argento. E poi il “Penisola Sorrentina”, un riconoscimento che arriva a tagliare il traguardo dei cinque lustri di vita, accompagnato dal Comune di Sorrento e dalla Fondazione Sorrento diretta da Gaetano Milano.

“È stato un anno davvero molto strano, ricco di soddisfazioni professionali. Ora è arrivato anche il Premio Penisola Sorrentina”, dichiara l’attrice entrata con tutto il suo temperamento nel cuore degli spettatori con il personaggio di Cettina.

Alla domanda di quale sia il personaggio a lei più caro, risponde con sorriso:

“Mi lego a tutti i personaggi. Ci sono certamente dei film, degli spettacoli che mi sono rimasti nel cuore. Cettina è il personaggio che mi ha fatto conoscere al grande pubblico e col quale mi sono molto divertita. C’è però anche nel mio percorso il cinema di Ozpeteck, e poi “Rosa”, l’ultimo film che mi ha fatto vincere diversi riconoscimenti”.

Lunetta Savino è anche attrice di teatro, arrivata quest’anno a Siracusa, interpretando il personaggio di “Medea”.

“Una grandissima emozione essere stata a Siracusa, con una edizione speciale fatta di monologhi, interpretando un personaggio ricco di contraddizioni. Ho interpretato diversi ruoli di madre e spero di interpretare presto altri personaggi femminili al cinema, in tv e sul palcoscenico”.

A decidere di assegnare quest’anno il riconoscimento della Penisola Sorrentina a Lunetta Savino è stato il presidente del Premio, Luca Barbareschi, patron del Gruppo Eliseo che produce spettacoli teatrali, fiction e film di grandissimo successo anche internazionale.

“Sono felice di dare questo premio a Lunetta – dichiara Barbareschi – perché è una grandissima attrice, è una donna speciale. Noi abbiamo fatto insieme “Mennea”, “Il Penitente”. Io la conosco da quando è ragazzina. È un’artista, una dei pochi artigiani dello spettacolo. Premiare Lunetta significa incentivare il talento. Premiare Lunetta significa premiare una tradizione”.

Arriva la replica dell’attrice: “ Abbiamo cominciato da ragazzi. Stimo Luca Barbareschi perché è un coraggioso, un uomo di talento. Non è solo attore o regista, è un imprenditore capace e soprattutto sa rischiare, osare. Con Eliseo ha creato una grande eccellenza. La forza di Luca è quella di essere senza pregiudizi, libero nelle scelte, curioso. Il cartellone dell’Eliseo punta sul passato e sulle nuove generazioni. Barbareschi ha intelligenza, coraggio e capacità”.

Gli interventi di Barbareschi e Savino faranno parte dello speciale televisivo in programma per il palinsesto natalizio con la direzione e la conduzione Mario Esposito e l’adesione del Mibact e della Regione Campania Direzione generale Politiche Culturali e Turismo.

Continua a leggere

Le Notizie più lette