Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Napoli e Provincia

Sversamento illegale di rifiuti: denunciato 44enne di san Giuseppe Vesuviano

Pubblicato

il

san giuseppe vesuviano,sversamento illegale di rifiuti


Continua il contrasto dei Carabinieri al fenomeno dell’inquinamento ambientale. Il Nucleo Investigativo del N.I.P.A.F. del Comando Gruppo Carabinieri Forestale di Napoli ha denunciato per deposito incontrollato di rifiuti pericolosi un 44enne di .

I militari dell’Arma hanno perquisito l’abitazione dell’uomo e i locali da lui utilizzati. Al termine delle operazioni sono stati sequestrati due veicoli e un area di 100 metri quadrati occupata da rifiuti pericolosi e non pericolosi.
L’uomo – che è stato denunciato anche per smaltimento illecito di rifiuti – è già noto alle forze dell’ordine ed è responsabile dell’abbandono indiscriminato di rifiuti lungo alcune strade periferiche del Comune di .

I Carabinieri forestali hanno infatti accertato che il 44enne svolgeva questa lucrosa e illecita attività utilizzando un auto e un motoveicolo che sono stati sequestrati per la successiva confisca. La raccolta dei rifiuti avveniva “in nero” senza alcun titolo abilitativo presso alcune attività imprenditoriali. I rifiuti venivano stoccati in un terreno nella disponibilità dell’uomo per poi essere smaltirli illecitamente.

Continua a leggere
Pubblicità

Napoli e Provincia

La Mura: “Per hub ferroviario di Pompei valutazione di impatto ambientale”

Pubblicato

il

la mura
Foto di repertorio

“Apprendo da organi di stampa che i tecnici della Rete Ferroviaria Italiana hanno svolto un incontro presso il Comune di Pompei per ridiscutere il progetto relativo all’Hub ferroviario. Un progetto che risulta tutt’oggi ancora altamente impattante, troppo cemento su un territorio già fragile”, così la senatrice pompeiana Virginia La Mura, capogruppo M5S in Commissione Ambiente.

“La Commissione VIA del Ministero, sulla base della check list presentata da RFI, ha richiesto di  avviare la procedura di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) per quest’opera invasiva anche dal punto di vista paesaggistico. Ricordo che tale procedura di VIA consentirà ai cittadini di presentare osservazioni nel merito e grazie all’emendamento a mia prima firma approvato nel Decreto Semplificazioni i tempi per la consultazione pubblica, che erano stati dimezzati, sono ritornati ad essere più lunghi dando a tutti la possibilità di esprimere proprie valutazioni.

Quest’opera – continua la senatrice – è inserita nel Master Plan per il rilancio del distretto turistico e culturale che si intende realizzare intorno al sito Unesco di Pompei, Oplonti e Ercolano, e vede la realizzazione di opere ferroviarie per circa 400 milioni di euro per lo più incentrati sulla città di Pompei (l’HUB per un costo di circa 36 milioni di euro). Opere che vanno coordinate perché abbiamo la necessità di progetti che invoglino i turisti a rimanere il più possibile nel nostro territorio e non visitare solo i poli più famosi. In questi giorni abbiamo votato un ulteriore scostamento di bilancio per 9 miliardi di euro per far fronte alle esigenze della popolazione e dell’economia in questo terribile periodo. Sento oggi più che mai di lanciare un appello alle forze politiche di seppellire l’ascia di guerra e dialogare. Abbiamo oggi bisogno di sobrietà e le opere pubbliche devono essere utili, efficienti e sopratutto gestite senza spreco di soldi! Auspico che per lo sviluppo della “Buffer Zone di Pompei” si possa avviare un dialogo politico come ho già fatto per il Sarno”.

Continua a leggere

Napoli e Provincia

Arzano, querela temeraria: archiviazione bis per il cronista Mimmo Rubio

Pubblicato

il

mimmo rubio
Foto da Google

Arzano – Querela temeraria: archiviazione bis per il cronista Mimmo Rubio. E’ l’ennesima di una lunga serie, quella a cui il Gip Daniele Grunieri nell’udienza camerale di giovedì scorso, ha decretato lo stop.

A denunciare il giornalista – difeso dall’avvocato penalista Gennaro De Vita -, l’ex assessore della giunta Esposito Giuseppina Piglia che, assistita dall’avvocato ed ex consigliera comunale Raffaela Caiazza, aveva chiesto l’avvio dell’azione penale ritenendo Rubio colpevole di aver posto in essere comportamenti diffamatori attraverso un post pubblicato sul social Arzano News (pagina social gestita dallo stesso Rubio).

Piglia non si era accontenta della richiesta di archiviazione disposta dal Pm e aveva così proposto il ricorso contro l’archiviazione. In fase di discussione, nonostante le argomentazioni dell’avvocato Caiazza, il Giudice per le indagini preliminari ha ritenuto “insostenibile l’accusa” e “insufficienti gli elementi” proposti dalla parte. Una ennesima vittoria dopo le recenti archiviazioni incassate a seguito delle querele e ricorsi depositati contro Rubio da parte dell’ex sindaca Fiorella Esposito.

G.M.

Continua a leggere

Le Notizie più lette