Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Afragola

Rubano un’auto a Ikea Afragola e poi investono i carabinieri nella fuga: arrestati in tre

Pubblicato

il

Rubano un'auto a Ikea Afragola


Rubano un’auto a e poi investono i carabinieri nella fuga: arrestati in tre.

 

Nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, | Carabinieri della Stazione di Afragola e della Sezione Operativa di Casoria hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di tre persone – rispettivamente di anni 36, 34 e 26 domiciliati in Arpino di Casoria e Napoli – per in concorso, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato di una vettura militare.

Lo scorso 4 ottobre, attraverso il sistema di videosorveglianza installato presso il centro commerciale Ikea di Afragola, venivano notate delle persone che stavano tentando di rubare un’auto in sosta nell’attiguo parcheggio. Tale sistema era stato attivato anche al fine di contrastare i furti di autovetture – che, in particolare nei fine settimana di frequente si verificano negli orari di maggiore afflusso della clientela.

Gli autori del tentativo di furto venivano rintracciati all’interno del parcheggio da una pattuglia dei Carabinieri di Afragola immediatamente intervenuta che costringeva il veicolo a fermarsi. Gli occupanti, creandosi un varco per la fuga, con l’autovettura sulla quale si trovavano, investivano l’auto dell’Arma provocando il ferimento di un militare. L’attività investigativa – svolta con l’ausilio delle immagini estrapolate dai sistemi di videosorveglianza – ha reso possibile risalire al numero di targa dell’autovettura. Il successivo riconoscimento eseguito dai militari operanti e l’ ‘esito delle perquisizioni effettuate presso i domicili degli interessati, resisi per più giorni irreperibili a seguito dell’aggressione, hanno consentito di ricostruire un grave quadro indiziario a carico degli indagati.

Continua a leggere
Pubblicità

Afragola

Matrattava le figlie da 12 anni: arrestato papà ‘orco’ ad Afragola

Pubblicato

il

afragola matrattava le figlie

Afragola. Carabinieri arrestano 43enne. Ha maltrattato le figlie per quasi 12 anni, anche quando erano minorenni.

I carabinieri della stazione di Afragola hanno arrestato un 43enne del posto già noto alle forze dell’ordine, in esecuzione di un provvedimento cautelare emesso dal Gip del Tribunale di Napoli Nord su richiesta della locale procura. L’uomo è fortemente indiziato di maltrattamenti posti in essere nei confronti delle figlie dal 2008, quando erano minorenni, fino ad oggi.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, inoltre, il 43enne, il mese scorso, avrebbe tentato di estorcere sotto minaccia circa 2mila euro al compagno di una delle figlie. Una somma pretesa per coprire le spese legali connesse al procedimento inaugurato dalle denunce da loro sporte.

Contestato anche l’illecito possesso di una pistola revolver ruger SP101 calibro 357 magnum con matricola abrasa, completa di munizioni. L’arma fu rinvenuta in un box dell’arrestato durante una perquisizione domiciliare. In manette, l’uomo è stato tradotto al carcere di Poggioreale.

Continua a leggere

Afragola

19enne arrestato per furto in appartamento ad Afragola: aveva rubato anche un paio di scarpe da ginnastica

Pubblicato

il

afragola,furto in appartamento

I carabinieri della stazione di Crispano hanno arrestato un 19enne di Afragola in esecuzione di un provvedimento cautelare degli arresti domiciliari, emesso dal Gip del tribunale di Napoli Nord su richiesta della locale procura.

Il 19enne è ritenuto gravemente indiziato di un furto in appartamento commesso a Crispano il 6 ottobre scorso.
Grazie all’analisi delle immagini di videosorveglianza i carabinieri hanno individuato il presunto responsabile e perquisito la sua abitazione. Hanno così rinvenuto i capi di abbigliamento utilizzati durante il furto e un paio di sneakers di marca rubate nell’appartamento di Crispano.
Il 19enne è ora ai domiciliari.

Continua a leggere

Le Notizie più lette