Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Castellammare di Stabia

Morto a 72 anni per un’ischemia in attesa di un’ambulanza, la famiglia prepara una denuncia

Pubblicità'

Pubblicato

il

Morto a 72 anni per un'ischemia in attesa di un'ambulanza


Pubblicità'

Morto a 72 anni per un’ischemia in attesa di un’ambulanza. E’ accaduto a Gragnano.

La vittima si chiama Vincenzo Verdoliva e il genero Raimondo Lucarelli, titolare di una pizzeria a Castellammare, nel preannunciare una denuncia ha raccontato in una lettera postata sul suo profilo facebook la triste storia che li ha visto protagonisti.

“Caro Vincenzo De Luca quello che ti scrive e sempre quel padre di famiglia che a marzo ti scriveva per questioni diverse e che non ha mai avuto risposta…bene allora oggi vorrei raccontarti una triste storia che e successa a me e la mia famiglia….mio suocero stamattina stava male Non per Covid… Ma è stato colpita da ischemia….abbiamo chiamato più volte il 118 non abbiamo avuto nessuna risposta…dopo quasi due ore ci siamo dovuti recare di persona al 118 ( non ti dico lo strazio vedere tante ambulanze in fila)…dopo tante insistenza ma solo dopo altre due ore siamo riusciti a far partire un’ambulanza ma senza medico….alla fine i due poveri cristi (perché alla fine non possiamo incolpare loro) sono arrivati sul posto non potendo fare altro… hanno dovuto aspettare un’altra ambulanza più specializzata….ma purtroppo l’ambulanza quando è arrivata anche se adoperandosi in maniera molto professionale….non hanno potuto fare altro che diagnosticare il decesso…..allora io mi chiedo una cosa…da ignorante..visto che tu continui a dire che la sanità in Campania e una delle migliori in Italia…visto che continui a fare solo il pagliaccio in TV…ma un po di vergogna non la provi??? Possibile che non hai una coscienza?!?! Che ti faccia rendere conto che la gente muore anche per le tue negligenze? Possibile che tutto questo non faccia smuovere la tua coscienza ? IO AL POSTO TUO MI VERGOGNEREI!!!!!”.

Domenica all’ospedale San Leonardo di Castellammare c’è stata una fila di ore di ambulanza in attesa di entrare.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Ambulanze in fila da ore al San Leonardo, un positivo denuncia sui social

 

Continua a leggere
Pubblicità

Castellammare di Stabia

Alessandro Criscuolo, ‘Sei molto di più’: il nuovo singolo del cantautore stabiese

Pubblicato

il

alessandro criscuolo
foto di repertorio

Dal 4 dicembre è fuori il videoclip di “Sei Molto di Più” il nuovo singolo di Alessandro Criscuolo, cantautore di Castellammare di Stabia.

Il brano presentato alle selezioni di Sanremo Giovani, è un invito a tirare fuori la nostra parte migliore. Un invito raccontato con un testo molto semplice e diretto, una prerogativa dei testi di Alessandro, in cui attraverso i suoi occhi e la sua esperienza ci mostra quali sono stati alcuni degli eventi, o semplicemente momenti della sua vita, che l’hanno spinto ed ispirato a migliorare e stesso.

Segui il cantautore stabiese su Fb: https://www.facebook.com/alessandrocriscuoloofficial/

Sui suoi social Alessandro presenta il brano così: ” ‘Sei Molto di più’ è un invito a migliorarsi. Migliorare significa cercare di diventare la nostra “versione” che più ci fa stare bene, sia con noi stessi che con gli altri. Il primo passo per chi inizia questo percorso di miglioramento è di guardarsi dentro con sincerità ed onestà, riconoscendo i propri difetti e i propri limiti. Migliorarsi non è certo aspirare alla perfezione ma cercare di limare i propri difetti ed aprirsi al cambiamento. Il percorso sarà sicuramente lungo, alcune volte intriso di ostacoli, ma alla fine del percorso ci si potrà finalmente mostrare per come si è veramente. Perché come dico in questa canzone ‘non c’è modo di cambiare le cose, se le cose non le cambi da te’ “.

Guarda il video

Continua a leggere

Castellammare di Stabia

Covid, Fincantieri lancia il progetto pilota screening a Castellammare

Pubblicato

il

fincantieri
Foto da Google

La Fincantieri di Castellammare di Stabia si fa protagonista di un “progetto pilota” per lo screening con test rapido per l’individuazione di lavoratori in azienda che hanno contratto il Covid-19.

Lo screening sara’ condotto sui dipendenti e le tute blu dell’indotto, fino al prossimo 31 gennaio 2021. A cadenza settimanale, saranno effettuati 50 prelievi che interesseranno una platea di 1.220 lavoratori: 570 dipendenti diretti e 650 dell’indotto Fincantieri. La societa’ di Trieste ha firmato oggi un protocollo d’intesa con l’Unione degli Industriali di Napoli e con l’Asl Napoli 3 Sud, competente per territorio, in base al quale i dipendenti del cantiere navale di Castellammare di Stabia saranno sottoposti – su base volontaria – ai test rapidi, per rilevare eventuali casi di positivita’ anche asintomatici e scongiurare il propagarsi della pandemia negli ambienti di lavoro. E

ventuali positivita’ indurranno poi l’azienda a sottoporre i soggetti interessati a ulteriori approfondimenti con un tampone Rna. Per il lavoratore che risultera’ positivo al Covid-19, scatteranno le norme di prevenzione e di isolamento sanitario previste. L’attestazione di fine quarantena e di fine isolamento domiciliare fiduciario sara’ attestata dalla Asl Napoli 3 Sud secondo il criterio epidemiologico. La sede di effettuazione dei test rapidi sara’ resa disponibile dalla Fincantieri, all’interno del perimetro dello stabilimento. Il personale infermieristico specializzato sara’ fornito dall’Asl Napoli 3 Sud.

I tamponi saranno processati dai laboratori privati accreditati autorizzati ad effettuare test molecolari per SARS CoV-2 che operano secondo le indicazioni regionali. A cadenza settimanale, saranno effettuati 50 prelievi che interesseranno una platea di 1.220 lavoratori: 570 dipendenti diretti e 650 dell’indotto Fincantieri. Hanno firmato il protocollo d’intesa il direttore dello stabilimento di Castellammare di Stabia, Gilberto Tobaldi, il direttore generale dell’Asl Napoli 3 Sud, Gennaro Sosto, e per l’Unione degli Industriali di Napoli, Michele Lignola.

Continua a leggere

Le Notizie più lette