Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy



Cronaca Campania

Meteo: arriva il maltempo e il freddo anche in Campania

Pubblicato

il

Campania,meteo


Meteo: arrivo il maltempo e il freddo anche in Campania.Nel fine settimana l’anticiclone verra’ sfidato da correnti piu’ instabili oceaniche che di fatto creeranno le prime crepe alla possente figura.

 

Sara’ il sintomo di un graduale cedimento e quindi allontanamento dell’alta pressione dall’Italia. Dalla settimana prossima l’arrivo di una perturbazione dalla Scandinavia generera’ una fase di maltempo e un clima piu’ freddo su tutte le regioni. Il team del ilMeteo.it comunica che la giornata di sabato sara’ molto nuvolosa su gran parte delle regioni mentre le precipitazioni riguarderanno principalmente Lazio, Umbria e Campania settentrionale, generalmente di debole intensita’ ma sul Lazio la pioggia potrebbe risultare a tratti moderata.

Domenica l’afflusso di correnti via via piu’ umide trasportera’ dei fronti nuvolosi piu’ compatti che andranno ad impattare soprattutto sui settori occidentali del Paese; nel corso della giornata infatti peggiorera’ con piogge su Liguria, Toscana, Sardegna, coste del Lazio. Entro sera piovaschi sparsi bagneranno molti settori del Nord. Il tempo sara’ piu’ asciutto e anche soleggiato soltanto al Sud dove il clima risultera’ pure molto mite. A partire da lunedi’ il movimento verso Nord dell’alta pressione favorira’ l’arrivo di una perturbazione piu’ intensa in discesa dal Nord Europa e che sara’ seguita da venti di Bora e Tramontana che faranno calare le temperature su tutto il Paese.

Le precipitazioni dal Nordest si estenderanno rapidamente al Centro e poi al Sud, anche sotto forma di temporali e locali grandinate, decisamente fuori stagione. Da martedi’ il tempo migliorera’ al Centro-Nord con sole e piu’ freddo, il maltempo si concentrera’ al Sud dove soffieranno venti forti settentrionali. Nel dettaglio. Venerdi’ 13. Al nord: cielo spesso coperto con qualche locale nebbia. Al centro: foschie o nebbie diffuse nelle valli, rare piogge. Al sud: qualche pioggia in Campania, asciutto altrove. Sabato 14. Al nord: molto nuvoloso, ma asciutto. Al centro: peggiora su Lazio e Umbria con rovesci. Al sud: in prevalenza soleggiato. Domenica 15. Al nord: cielo coperto, peggiora in Liguria con piogge. Al centro: peggiora in Toscana con rovesci, qualche pioggia in arrivo anche in Sardegna. Al sud: sole prevalente. Da lunedi’ maltempo dal Nord verso il Centro-Sud e ingresso di venti di Bora e Tramontana dalla sera.

Continua a leggere
Pubblicità

Coronavirus

Sale la curva dei contagi in Campania nelle ultime 24 ore: 2924 positivi e 63 vittime

Pubblicato

il

campania contagi

Salire leggermente la curva dei contagi in Campania. Nelle ultime 24 ore, secondo quanto rende noto l’Unita’ di Crisi della Regione Campania, sono 2.924 i positivi – 2650 asintomatici – su 22.301 tamponi esaminati. La percentuale positivi-tamponi e’ pari al 13,1%; ieri era pari al 12,6%. Sale a 63 il numero dei decessi: 37 nelle ultime 48 ore e 26 in precedenza ma registrati ieri a seguito di accertamenti. 2.263, invece, le persone guarite. Questo il report posti letto su base regionale: Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656; Posti letto di terapia intensiva occupati: 184; Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (posti letto Covid ed offerta privata); Posti letto di degenza occupati: 2.188.

Continua a leggere

Coronavirus

Covid in Campania, De Luca: “Pugno di ferro contro buontemponi che nascondono posti in terapia intensiva”

Pubblicato

il

covid in campania

Napoli. “C’e’ qualche buontempone che quando arriva la richiesta di terapia intensiva alle otto di sera dice che non ci sono posti liberi perche’ magari poi deve fare la nottata”. Lo ha denunciato il presidente Vincenzo De Luca, nella sua diretta Facebook, parlando della gestione dell’emergenza Covid in Campania. “Abbiamo il 99% del nostro personale che sta facendo un lavoro immane ma una piccola percentuale di farabutti che cerca di non fare il proprio dovere. Andremo fino in fondo nell’accertare anomalie comportamentali e andremo con il pugno di ferro avanti”. “Abbiamo registrato nel corso di queste settimane che quando arrivano telefonate al 118 per mandare qualcuno in terapia intensiva, e’ capitato che qualcuno abbia risposto dagli ospedali ‘non abbiamo nessun posto libero’. Siccome – spiega – i posti di terapia intensiva sono governati a dimensione regionale, non ospedale per ospedale, ci e’ capitato di verificare qualche volta che avevamo nella cabina di regia regionale la segnalazione di posti liberi in terapia intensiva, poi ci chiamavano dal 118 e riferivano che dall’ospedale X avevano detto che non c’era un posto libero”. “Questa situazione e’ capitata piu’ volte in orario serale – aggiunge – la sensazione che abbiamo avuto e’ che c’e’ qualche buontempone che quando arriva la richiesta di terapia intensiva alle otto di sera dice che non ci sono posti liberi perche’ magari poi deve fare la nottata. Questa anomalia l’abbiamo registrata negli anni passati in relazione ai posti di pronto soccorso. Quando arrivava qualcuno il sabato pomeriggio non c’erano posti perche’ qualcuno doveva farsi il fine settimana”.

Continua a leggere

Le Notizie più lette