In aumento i contagiati covid nelle carceri italiane: sono 1.870 tra detenuti e operatori

SULLO STESSO ARGOMENTO

In aumento i contagiati covid nelle carceri italiane: sono 1.870 tra detenuti e operatori.

 

La situazione dei contagi Covid nei penitenziari, “checche’ ne pensi e ne dica il ministro Bonafede continua ad aggravarsi: gli ultimi dati forniti dal Dap e aggiornati a giovedi’ scorso indicano ben 1.870 contagiati fra la comunita’ penitenziaria (827 fra i detenuti), ma gia’ oggi temiamo che i numeri siano sensibilmente piu’ alti”.

Lo rileva in una nota il segretario generale della Uilpa Polizia penitenziaria Gennarino De Fazio che aggiunge: “riteniamo che l’Amministrazione penitenziaria stia facendo quanto nelle sue possibilita’ per gestire l’emergenza e apprezziamo la lungimiranza, il dinamismo e la costante apertura al dialogo del Capo del Dap Petralia, ma appare di tautologica evidenza che a fronte del sovraffollamento detentivo, della carenza di uomini e di mezzi e del continuare a propagarsi della pandemia, se non ci saranno ulteriori, immediati e incisivi interventi specifici del Governo la situazione rischiera’ di precipitare con gravissime e irreparabili conseguenze”.



    Per questo, al Guardasigilli e al Governo “chiediamo di intervenire immediatamente e in maniera tangibile su tre principali direttrici: deflazionamento della densita’ detentiva, potenziamento della Polizia penitenziaria, sia nelle dotazioni organiche sia negli equipaggiamenti, rafforzamento del servizio sanitario espletato in carcere”, conclude De Fazio.







    LEGGI ANCHE

    Traffico illegale di rifiuti tra Campania e Tunisia: scattano gli arresti

    Un'operazione coordinata dalla Procura di Potenza ha portato alla scoperta di un traffico illegale di rifiuti speciali tra Campania e Tunisia. Circa 80 militari del gruppo Carabinieri per la tutela ambientale e la sicurezza energetica di Napoli, insieme al personale della Dia-Direzione investigativa antimafia, stanno attuando misure cautelari personali e patrimoniali nelle province di Napoli, Salerno, Potenza e Catanzaro. .

    Caivano, casa trasformata in piazza di spaccio: arrestate due donne

    Valentina Cirico e Filomena Ambrosio, rispettivamente di 33 e 35 anni, avevano trasformato la casa in una vera e propria piazza di spaccio in cui ricevevano i clienti. I carabinieri stavano monitorando il continuo via vai di persone da quell'abitazione di Caivano e quando hanno capito che potevano trovare la droga sono intervenuti. Durante la perquisizione, infatti i Carabinieri hanno sequestrato 90 dosi di cocaina, 108 grammi della stessa sostanza da suddividere, 6 bustine di marijuana...

    Boscotrecase, donna morta di malasanità in ospedale: Asl paga risarcimento di un milione di euro

    L'ASL Napoli 3 Sud condannata per grave negligenza medica causante il decesso di una paziente a seguito di ricovero presso l'Ospedale di Boscotrecase

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE