“Il Natale si avvicina e i lavoratori dell’indotto di Anm stanno ancora in attesa di essere pagati i loro emolumenti di fine rapporto (rate di tredicesima e quattordicesima mensilità, ferie e vari permessi) da parte del gruppo Samir (ex società appaltante Anm)”. Lo spiega in una nota Emanuele Galiero del direttivo regionale Or.s.a servizi.

E poi aggiunge: “Dopo l’ultimo incontro avuto in prefettura il mese di luglio, con tutti gli organi preposti non abbiamo avuto più aggiornamenti in merito, nonostante le nostre tante richieste d’incontro, capisco bene che il comune di Napoli oggi si trova in una situazione molto delicata in merito alla mancata approvazione del bilancio ma molto francamente non credo che ci debbano pagare le conseguenze i lavoratori”.

LEGGI ANCHE  L'Asl di Torino: 'Al momento non ci sono motivi per bloccare la Juventus'

Galiero conclude: “Anm e il Comune di Napoli devono farsi carico di questo problema, sono garanti in un certo senso di quello che accade in casa loro con le aziende che si aggiudicano gli appalti, noi come organizzazione sindacale OR.S.A chiediamo un tavolo di confronto con tutte le parti,(anche in via telematica)prefetto, Anm, comune e Samir per avere le giuste e chiare delucidazioni in merito e porre fine a questa lunga vertenza, i lavoratori sono stanchi ed esasperati, siamo preoccupati che la situazione ci possa sfuggire di mano”.


Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie

Covid: nel Casertano 24 morti in 24 ore ma calano i positivi

Notizia Precedente

Danilo Rea, un ponte tra Genova e Sorrento

Prossima Notizia

Altro Cronaca


Ti potrebbe interessare..