Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca Napoli

Donati alberi di Melograno alle scuole di Napoli: pronti a sbocciare in primavera come simbolo di speranza e rinascita

Pubblicato

il

alberi melograno


È un dono speciale quello che Biosalus Italia – azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di purificatori d’aria e acqua e da sempre attenta alle tematiche ambientali – ha voluto fare ai bambini delle d’Italia, in occasione della Giornata Nazionale degli che si celebra sabato 21 novembre.

Donare un albero di è un gesto simbolico di grande significato in un momento difficile come quello attuale. Sono proprio le nuove generazioni, infatti, a risentire maggiormente delle nuove regole con cui ci troviamo a convivere. Bambini e ragazzi sono tra le categorie più colpite dalle distanze che il Covid-19 ha imposto, poiché da troppi mesi sono chiamati a limitare i rapporti sociali e le occasioni di condivisione.

Il rappresenta un simbolo di energia vitale e prosperità. Biosalus Italia ha deciso così di portare “speranza e vita, piantando nuovi ” nei cortili delle . “Piantare un albero – spiega Mauro Messina, Brand Owner di Biosalus Italia – non vuol dire solo migliorare il paesaggio, ma rappresenta un simbolo di rinascita sulla vita, di energia positiva, buona salute e futuro luminoso.”

L’iniziativa è partita proprio in questi giorni in numerose città italiane tra cui . Biosalus Italia provvederà non solo alla donazione, ma anche a piantare gli nelle che ne hanno fatto richiesta. La speranza dei collaboratori di Biosalus Italia che hanno dato vita a questo progetto è che questa primavera i colori della fioritura accompagnino i più piccoli verso una ritrovata normalità.

Per partecipare all’iniziativa i Dirigenti scolastici di scuole elementari e medie possono inoltrare la richiesta entro il 28/11/2020, compilando il modulo presente sul Blog di Biosalus Italia.


PUBBLICITA

Cronaca

Why Not, de Magistris condannato in sede civile per diffamazione

Pubblicato

il

why not de magistris condannato

Why Not, de Magistris condannato in sede civile per diffamazione.

Il sindaco di Luigi de Magistris, ex pm di Catanzaro, è stato condannato per diffamazione in sede civile dalla Corte d’Appello di Catanzaro. De Magistris era stato querelato dall’ex Gup distrettuale di Catanzaro, Abgail Mellace, e da suo marito, l’avvocato e imprenditore Maurizio Mottola d’Amato. L’ex pm di Catanzaro, la cui nota inchiesta “Why Not?” era stata svuotata di valenza probatoria proprio dal Gup Mellace, aveva infatti riportato sul suo blog due articoli contenenti frasi ritenute dai querelanti diffamatorie in quanto “false e parziali” e che riguardavano, fra l’altro, il coinvolgimento di Mottola, amministratore della società Impremed, nell’inchiesta “Splendor” condotta proprio a de Magistris.

Secondo Mottola, de Magistris, ad esempio, avrebbe omesso di riferire “l’esito” della vicenda processuale utilizzando espressioni “denigratorie e lesive della sua reputazione”. Il querelante, inoltre, ha precisato che l’ex pm non aveva nemmeno menzionato il fatto che la richiesta di misura cautelare era stata respinta dal Gip e che il processo, celebrato con rito abbreviato, si era concluso con l’assoluzione con formula piena. (Lro/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 23-NOV-20 20:43 NNNN

Continua a leggere

Le Notizie più lette