Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Musica

Order e disorder: il debutto discografico del bassista napoletano Daniele Sollo

Pubblicato

il

Sollo


Si intitola “Order and Disorder” il debutto discografico del napoletano Daneile Sollo, già attivo con Hostsonaten & Fabio Zuffanti, Luca Scherani e Stefano Agnini.

 

 

Streaming: https://danielesollo.bandcamp.com/album/order-and-disorder

 

Prog, rock, hard e fusion nel ricco album di debutto del poliedrico partenopeo Daniele Sollo. Un’opera corale con ospiti del calibro di Fabio Zuffanti, Luca Scherani, Stefano Agnini, Alessandro Corvaglia e molti altri.

Il disco è composto da sei tracce [46.35 minuti] – G.T. Music distr.

“Il titolo dell’album mette in evidenza il concetto di “ordine” e disordine”, temi cari a diverse scuole filosofiche e alle teorie di Wilhelm Reich. L’ordine e il disordine sono profondamente legati, inoltre caratterizzano la composizione dell’album: elementi diversissimi fra loro – “caotici” – che generano un qualcosa di armonico, omogeneo, e viceversa”. Ha le idee chiare Daniele Sollo, artefice di un album d’esordio che prende spunto dalla filosofia e dalla psicanalisi per offrire all’ascoltatore un percorso musicale nuovo, personale, che organizza il caos – il conflitto o la dialettica tra ordine e disordine – e lo trasforma in album corale. Order and disOrder mette insieme numerose influenze e tanti ospiti, candidandosi così a lavoro imprevedibile, destinato non solo ai fan del prog-rock.

http://www.danielesollo.com

napoletano classe 1978, amante di Frank Zappa e Genesis, Miles Davis, David Bowie e Pat Metheny, Daniele Sollo ha collaborato con Fabio Zuffanti e Höstsonaten (Symphony n.1: Cupid and Psyche), Luca Scherani (Echoes of Secrets – A Pink Floyd Tribute) e Stefano Agnini (Il Cerchio Medianico). All’indomani di queste esperienze Sollo ha portato a termine il suo album, nel quale il progressive si sposa con fusion e jazz-rock proprio grazie al confronto con questi importanti nomi del prog nostrano degli ultimi anni: “Sono obiettivamente dei “giganti” dell’attuale prog; da loro non si può che imparare. In effetti grazie a loro ho conosciuto il mondo complesso del progressive, anche perché, per estrazione, provengo dalla fusion e dal jazz-rock. Ho appreso la complessità dei linguaggi propri del prog, anche perché ciascuno degli artisti citati ha un “suo” modo di intendere il genere musicale”.

A cavallo tra prog, jazz-rock, fusion e hard, Order and disOrder è composto da sei brani nei quali Sollo ha diretto un parterre d’eccezione: Zuffanti, Scherani e Agnini, Alessandro Corvaglia (Delirium, La Maschera di Cera), Marco Dogliotti, Jason Rubenstein, Samuele Dotti, Maurizio Berti e Valerio Lucantoni (The Wormhole Experience), infine Domenico Cataldo con il quale ha curato gli arrangiamenti. “È stato un po’ come essere un regista che ha davanti un cast stellare da dirigere… A tutti ho fornito solo le linee guida da osservare poi, essendo tutti loro dei grandi musicisti, hanno avuto carta bianca nella realizzazione di ciascuna parte: hanno fatto “loro” i pezzi, ci si sono immersi e hanno dato vita alle esecuzioni presenti nell’album. Al di là di ogni considerazione personale di ciascun ascoltatore, i musicisti hanno dato tutto, hanno fatto un lavoro incredibile”.

Order and disOrder:
1. 11-IX-1683 (6:40)
2. Turn left (5:54)
3. A journey (11:20)
4. In my arms (4:00)
5. Anytime, anyplace (11:45)
6. Pavane in F# Minor (Gabriel Fauré) (6:15)

 

 

 

Continua a leggere
Pubblicità

Musica

Overture, nuovo inedito in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme digitali

Pubblicato

il

Overture
foto comunicato stampa

E’ disponibile in rotazione radiofonica “Sono come non pensavi tu” (Noize Hills Records), nuovo inedito della band Overture disponibile su tutte le piattaforme di streaming dal 26 novembre.

La fase iniziale di un rapporto è il trionfo dell’idealizzazione dell’altra persona: niente difetti, niente ostacoli. L’innamoramento domina incontrastato incidendo non soltanto su ciò che proviamo, ma anche su ciò che pensiamo. Poi il tempo passa, la nebbia si dissolve e scopriamo che l’altra persona non è esattamente così come l’avevamo disegnata nella nostra testa. “SONO COME NON PENSAVI TU”, nuovo brano degli OVERTURE, parla di quell’esatto momento in cui qualcuno che amiamo ci guarda e, per la prima volta, ci vede davvero per quello che siamo, o che non siamo.

Spiega Davide Boveri, frontman della band, a proposito del nuovo singolo: «Questa canzone l’ho scritta partendo dai miei soliti sbalzi d’umore e picchi di bipolarismo. Mi sono chiesto: “agli occhi degli altri sono sempre io?”. Contestualizzando poi questo quesito all’interno di una relazione, ho cercato di descrivere come l’amore può nascondere i difetti e valorizzare i pregi che riguardano noi, ma anche l’altra persona. All’inizio sembra sempre tutto rose e fiori, ma è l’abitudine che permette di assottigliare la differenza tra la realtà e la menzogna».

Segui sui social
https://www.facebook.com/OvertureRapBand
https://www.instagram.com/overture.official/?hl=it

Gli Overture sono una band di Alessandria nata nel 2018. Il gruppo è formato da Davide Boveri (classe ’97, Voce), Jacopo Cipolla (classe ’02, Basso), Andrea Barbera (classe ’97, Chitarra e Tastiere) e Giacomo Pisani (classe ’01, Batteria e Percussioni). Ogni componente della band arriva da mondi musicalmente diversi. La band parte dalle sonorità del Rap Metal per poi svecchiarle e creare un nuovo Crossover che tiene come riferimento principale il rap e la trap più moderne, nelle quali vengono inseriti i suoni funk, soul, rock e reggae. L’obiettivo del gruppo è sperimentare nuove sonorità partendo dalle esperienze musicali vicine alle sensibilità dei singoli componenti.
Debuttano nel novembre 2019 con il singolo “Fiume in piena”, traccia con variegate sonorità (reggae, rap, R’n’b) e nel gennaio successivo esce “Come godo se” che cambia completamente faccia con una produzione trap che rasenta il metal con caratteriste ossessive.
Il filo conduttore di questo suono così eclettico si trova nella stesura dei testi, scritti di getto come “vomitati”, perché affrontano sempre tematiche, sentimenti, passioni spesso scomode al nostro subconscio. Nel 2020 ottengo ottimi risultati partecipando al “Primo Maggio Next” arrivando in finale e a “Xfactor 2020” passando le prime fasi e andando a registrare le audizioni a Cinecittà/Roma. Sempre in questo periodo il loro singolo d’esordio “Fiume In Piena” viene inserito nella compilation “Compila Rockit 1.00” di Rockit.
Il nuovo brano degli Overture dal titolo “Sono come non pensavi tu” (Noize Hills Records) sarà disponibile in digitale dal 26 novembre e in radio dal 27 novembre.

Continua a leggere

Musica

Garanča e Kaufmann per la prima volta insieme al Teatro San Carlo

Pubblicato

il

San Carlo

Elina Garanča e Jonas Kaufmann, due delle più grandi voci contemporanee, per la prima volta insieme sul palco del Teatro San Carlo di Napoli.

 

Il lirico di Napoli lancia con le due star una nuova sfida dettata dai tempi: l’apertura di stagione via web, con la Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni. L’innovativo progetto di streaming sui social media è stato realizzato grazie alla partnership con Facebook Inc.

Lo spettacolo, concepito per la fruizione a distanza e con esecuzione in forma di concerto, sarà disponibile infatti sulla pagina Facebook del Teatro di San Carlo a partire dal 4 dicembre alle ore 20.00 e fino al 7 dicembre. Gli utenti pagheranno solo, per questo periodo limitato di 3 giorni, una quota simbolica di euro 1,09.Il cast include oltre alla Garanča (Santuzza) e Kaufmann (Compare Turiddu), Maria Agresta (Lola), Claudio Sgura (Alfio) ed Elena Zilio(Mamma Lucia).

L’ Orchestra e il Coro del Teatro di San Carlo sono diretti dal direttore musicale Juraj Valčuha, Maestro del Coro è Gea Garatti Ansin. Il canale Facebook del San Carlo ospiterà anche altri concerti e spettacoli con la stessa formula, tra cui, a dicembre, un Gala Belcanto .Alcune delle arie più belle dell’intero repertorio belcantista saranno interpretate da artisti di fama internazionale come: Maria Agresta, Ildar Abdrazakov, Nadine Sierra, Pretty Yende, Francesco Demuro, sotto la direzione di Giacomo Sagripanti. Arie, duetti e sinfonie di Mozart, Rossini, Bellini e Donizetti saranno eseguiti nello spirito magico di una Serata di Gala di Natale. La programmazione online del Teatro di San Carlo è resa possibile grazie al sostegno della Regione Campania, di Philippe Foriel-Destezet, Pastificio Di Martino e degli imprenditori di Concerto d’Imprese.

Continua a leggere

Le Notizie più lette