Coronavirus, oltre 50 milioni di casi e 1,25 milioni di morti nel mondo

SULLO STESSO ARGOMENTO

Coronavirus, oltre 50 milioni di casi e 1,25 milioni di morti nel mondo.

 

PUBBLICITA

Sono più di 50 milioni i casi di coronavirus in tutto il mondo, 50.376.020, e i decessi dall’inizio della pandemia sono 1.255.803. Secondo il bilancio stilato dalla Afp, gli Stati uniti sono al primo posto e hanno superato i 10 milioni di casi. Il Paese è passato in appena dieci giorni da nove a 10 milioni di infezioni confermate. I decessi sono 238.053. Dopo gli Usa segue il brasile con 162.628 morti, l’India 126.611, il Messico 95.027 e il Regno Unito 49.044.

Il nuovo coronavirus continua a espandersi a macchia d’olio per i cinque continenti e questa mattina il contatore dei contagi globali ha superato quota 50,9 milioni mentre quello dei decessi è salito a oltre un milione e 263mila. Gli Stati Uniti restano il paese più colpito con oltre dieci milioni di positività totali, per la precisione 10.110.552 secondo la Johns Hopkins University. I decessi negli Usa sono ormai saliti a 238.251. E il trend, negli States, non accenna a diminuire come dimostrano gli ultimi dati, relativi alla giornata di ieri, secondo i quali 745 nuovi decessi di coronavirus e 130.553 nuovi casi (il record di sempre) sono stati segnalati nell’arco delle 24 ore. Nell’ultima settimana, rileva il database del Nyt, si sono verificati in media 116.448 casi al giorno, con un aumento vertiginoso del 64% rispetto alla media delle due settimane precedenti. Negli Stati Uniti le infezioni stanno costantemente aumentando ormai da settimane. I rapporti settimanali dei contagi totali hanno raggiunto livelli record in più della metà del paese all’inizio di novembre e le curve dell’epidemia segnano un aumento costante delle positività che non dà spazio alla speranza.

 


CLICCA QUI PER VEDERE ALTRI VIDEO


Torna alla Home
googlenews
facebook


DALLA HOME


CRONACA NAPOLI

PUBBLICITA

TI POTREBBE INTERESSARE