Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca Napoli

Coronavirus, a Napoli l’Asl 1 Centro acquisterà 28 nuove ambulanze

Pubblicato

il

Coronavirus,napoli,ambulanze


Coronavirus, a Napoli l’Asl 1 Centro acquisterà 28 nuove ambulanze. Incontro tra il prefetto Valentini e il direttore della Centrale operativa del di Napoli.

 

La Centro ha provveduto all’acquisto di quattro nuove ambulanze e sono in corso le procedure per l’acquisizione di altre 24. La notizia è emersa nel corso dell’incontro tra il , Marco Valentini, e il direttore della Centrale operativa territoriale del di Napoli, , svolto in Prefettura. Durante la riunione si è proceduto ad approfondire, nel contesto della tutela generale della sicurezza pubblica e dei livelli essenziali delle prestazioni, il tema del funzionamento del sistema del e del connesso servizio delle autoambulanze, nell’attuale situazione emergenziale, già oggetto della riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica del 9 novembre scorso.

Al riguardo, con riferimento ad alcune criticità registratesi, è emerso che la tempistica di arrivo delle ambulanze è condizionata, in questa fase di pandemia, alla necessità di provvedere preliminarmente alla specifica vestizione degli operatori e alla sanificazione dei mezzi dopo ogni intervento. Inoltre, una quota del personale in servizio presso il risulta positivo al -19 con conseguente difficoltà di organico per la copertura dei turni nelle 24 ore. La Centrale Operativa è, inoltre, gravata da numerose chiamate non finalizzate a richieste di soccorso bensì ad acquisire informazioni, circostanza che determina l’intasamento dei centralini. Al termine dell’incontro è stato concordato di mantenere un costante contatto per aggiornamenti sull’evoluzione della situazione e valutare eventuali iniziative comuni per fronteggiare al meglio l’emergenza in atto.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

La direzione del Cardarelli: ‘Paziente down legata?Indagine non conferma’

Pubblicato

il

Pubblicità'

cardarelli
Foto di repertorio
Pubblicità'

“E’ stata subito avviata una indagine interna i cui esiti hanno, allo stato, escluso la circostanza”.

Cosi’ l’azienda ospedaliera Cardarelli, in una nota, replica alle accuse dei familiari della paziente down secondo i quali la donna sarebbe stata legata. L’azienda, “ai fini del pieno accertamento dei fatti e a tutela del proprio buon nome e di tutti gli operatori che quotidianamente svolgono con abnegazione e sacrifici l’attivita’, ha trasmesso la segnalazione ricevuta alla Commissione di Disciplina interna, onde verificare che tutti i percorsi di appropriatezza siano stati correttamente posti in essere, nonche’ alla competente Autorita’ Giudiziaria per l’accertamento dei fatti denunciati dai familiari della paziente”.

L’azienda Cardarelli “nel confermare piena collaborazione alle Autorita’ preposte, auspica che si possa celermente addivenire all’accertamento della verita’ dei fatti”.

Le Notizie più lette