Caldoro: ‘De Luca fornisce dati falsi sui decessi covid’

SULLO STESSO ARGOMENTO

 “De Luca si vanta sempre del fatto che la Campania ha la percentuale piu' bassa di decessi ma il rapporto sui contagiati dovrebbe farci essere come la Baviera: eppure la nostra sanita' non e' a quel livello, quindi il dato e' falso”.

Lo ha dichiarato Stefano intervenendo nella trasmissione “Barba e capelli” condotta da Corrado Gabriele su Radio Crc Targato Italia. Caldoro lancia la sua accusa: “De Luca si fa vanto di cio' che dimostra la gravita' in . Sono numeri che non hanno valore da punto di vista sanitario. Ripeto: sono dati falsi e me ne assumo la responsabilita'”. Sulle tensione tra Comune e Regione l'ex governatore aggiunge: “la scorsa settimana eravamo consapevoli della situazione fuori controllo negli ospedali, le file nelle auto. Questo scontro non puo' continuare, e' infinito. Ieri ho ascoltato parole fuori controllo, De Luca non e' sereno e va in tv a offendere gli altri. La zona rossa e' colpa del presidente della Regione. Doveva preparare il territorio e organizzare la sanita'. Siamo di fronte ad una follia istituzionale.

[web_stories_embed url=”https://www.cronachedellacampania.it/web-stories/caldoro-accusa-de-luca-fornisce-dati-falsi-sui-decessi-covid/” title=”Caldoro accusa De Luca fornisce dati falsi sui decessi covid” poster=”” width=”360″ height=”600″ align=”center”]

Il governatore se la prende con gli altri mentre non e' colpa dei napoletani: la responsabilita' non e' del lungomare affollato. De Luca e' il responsabile assoluto dell'emergenza e faccia autocritica. Non ha lo stato d'animo per essere all'altezza della situazione collaborando con comuni e Governo. Qualcuno intervenga per placare questo scontro istituzionale: rimuovere De Luca dalla responsabilita' dell'emergenza o almeno farlo affiancare da una struttura tecnica capace”. Su ristori e scuola Caldoro infine ripropone i motivi di un necessario dialogo: “sui ristori la Regione deve evitare di litigare col Governo. La scuola non e' il focolaio piu' pericoloso, almeno quella primaria, non andava chiusa. La verita' e' che in questa Regione De Luca ha fatto troppi errori”.

     



    Torna alla Home


    telegram

    Bimbo di 5 mesi muore azzannato dal pitbull di famiglia

    Un'immane tragedia ha colpito la comunità di Palazzolo Vercellese. Un bambino di soli cinque mesi è morto dopo essere stato azzannato da un cane di grossa taglia, un pitbull, all'interno della sua abitazione. I soccorsi sono stati immediati, ma purtroppo per il piccolo non c'è stato nulla da fare. Il...

    L’allarme di Arcigay: 149 casi di violenza o discriminazione nell’ultimo anno

    Nell'ultimo anno sono stati registrati 149 casi di violenze o discriminazioni ai danni di persone LGBTQI+, con una media di uno ogni due giorni. L'allarme e i dati sono forniti da Arcigay, che tiene il conto degli articoli di stampa e, in occasione della giornata internazionale contro l'omofobia, la...

    IN PRIMO PIANO