Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca Napoli

Ancora lontana la riapertura della Galleria Vittoria, a Napoli traffico impazzito

Pubblicato

il

galleria vittoria


Viabilità, Galleria Vittoria lontanissima dalla riapertura. E sul traffico e delirio. Sopralluogo di Borrelli (Europa Verde): “Follia, si velocizzino i lavori o città andrà al collasso”.

 

“La situazione viabilità a Napoli e ai minimi storici. La chiusura della Galleria Vittoria da ormai due mesi sta generando caos e gravi problemi alla città. Avevamo chiesto rapidità nei lavori di riparazione, ci avevano detto che avrebbero lavorato giorno e notte, e invece non è così. Siamo stati oggi lì per un sopralluogo e nessuno era all’opera, la galleria è lontanissima dall’essere riaperta. E ci vorranno mesi perché, ad oggi, l’unica cosa fatta è stata capire come fosse costruita, dato che i progetti (di appena 60 anni fa) erano andati perduti. Chiediamo che i lavori vengano velocizzati al più presto, o che almeno si consenta il passaggio in sicurezza durante le operazioni”. Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde.

“La chiusura devia il traffico sul , che diventa un delirio. Ancor di più in questo sabato soleggiato, dove migliaia di persone si sono riversate per una passeggiata, assaltando i ristoranti, alla faccia del Covid e della continua impennata di contagi. Una totale irresponsabilità che rischia di punire tutti noi. Stessa situazione – ha aggiunto Borrelli – verificatasi a vi Aniello Falcone, dove tantissimi si sono riuniti creando assembramenti per l’aperitivo. Il fine settimana, purtroppo, continua ad essere pericolosissimo: chiediamo che vengano assolutamente rafforzati i controlli, o tutte le restrizioni imposte non serviranno a nulla”.


PUBBLICITA

Cronaca

Why Not, de Magistris condannato in sede civile per diffamazione

Pubblicato

il

why not de magistris condannato

Why Not, de Magistris condannato in sede civile per diffamazione.

Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, ex pm di Catanzaro, è stato condannato per diffamazione in sede civile dalla Corte d’Appello di Catanzaro. De Magistris era stato querelato dall’ex Gup distrettuale di Catanzaro, Abgail Mellace, e da suo marito, l’avvocato e imprenditore Maurizio Mottola d’Amato. L’ex pm di Catanzaro, la cui nota inchiesta “Why Not?” era stata svuotata di valenza probatoria proprio dal Gup Mellace, aveva infatti riportato sul suo blog due articoli contenenti frasi ritenute dai querelanti diffamatorie in quanto “false e parziali” e che riguardavano, fra l’altro, il coinvolgimento di Mottola, amministratore della società Impremed, nell’inchiesta “Splendor” condotta proprio a de Magistris.

Secondo Mottola, de Magistris, ad esempio, avrebbe omesso di riferire “l’esito” della vicenda processuale utilizzando espressioni “denigratorie e lesive della sua reputazione”. Il querelante, inoltre, ha precisato che l’ex pm non aveva nemmeno menzionato il fatto che la richiesta di misura cautelare era stata respinta dal Gip e che il processo, celebrato con rito abbreviato, si era concluso con l’assoluzione con formula piena. (Lro/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 23-NOV-20 20:43 NNNN

Continua a leggere

Le Notizie più lette