Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Flash News

A Napoli i positivi al covid sono 18.484: quasi il 2% della popolazione

Pubblicato

il

Napoli,positivi,covid,popolazione


A Napoli i positivi al covid sono 18.484: quasi il 2% della popolazione.

 

Sono 18.484 i residenti a Napoli attualmente positivi al Covid-19, circa l’1,9% della popolazione cittadina. Il dato degli attualmente positivi è contenuto nel bollettino diffuso oggi dal Comune di Napoli sulla base dei dati forniti dalla Asl Napoli 1 Centro. Dei 18.484 attualmente positivi al coronavirus, 18.081 sono in isolamento domiciliare e 403 sono ricoverati in ospedale, di cui 43 in terapia intensiva.

Sono complessivamente 25.017 i casi di positività al coronavirus registrati nella città di Napoli dall’inizio della pandemia (979 i casi in più rispetto a lunedì 16 novembre, giorno in cui è stato diffuso l’ultimo bollettino): oltre ai 18.484 attualmente positivi si contano 6.161 persone guarite, 372 le persone decedute.

Intanto l’Unità di crisi della Regione Campania spiega in una nota che c’è tenuta nei ricoveri in terapia intensiva. “Si registra negli ultimi giorni una tenuta nei ricoveri di terapia intensiva, e tendenzialmente, un lieve abbassamento, in percentuale con il numero dei tamponi eseguiti, del numero dei positivi”.Recita la nota. “Un elemento che viene seguito con attenzione ma senza distrazioni rispetto all’emergenza. Proseguono dunque il lavoro incessante e il grande impegno della sanità campana con tutte le sue componenti nella battaglia contro il Covid, e per dare maggiore serenità ai cittadini campani” conclude la nota.

Continua a leggere
Pubblicità

Flash News

Il medico di Maradona accusato di omicidio colposo

Pubblicato

il

maradona,medico,omicidio colposo
foto da tyc sports

Il medico di Maradona accusato di omicidio colposo. Il fuoriclasse argentino ‘non sarebbe stato curato adeguatamente’ .

Leopoldo Luque, medico di Diego Armando Maradona, e’ stato accusato di omicidio colposo con l’ipotesi che il fuoriclasse argentino non sia stato curato adeguatamente: lo dicono fonti di polizia e giudiziarie all’agenzia argentina Telam. Al dottore sono stati letti i suoi diritti nel corso della perquisizione al suo domicilio, stamattina.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Inchiesta sulla morte di Maradona: lite in famiglia per l’eredità e spuntano altri 4 figli a Cuba

La notifica, precisano le fonti all’agenzia, non significa una convocazione da parte dei magistrati, ne’ fa scattare un arresto: viene solo informato che si indaga su di lui per il presunto reato. La Procura del sobborgo argentino di San Isidro, a Buenos Aires, ha ordinato di perquisire le proprieta’ del medico personale di Diego Armando Maradona, Leopoldo Luque, nel quadro delle indagini in corso sulla morte del calciatore. Secondo il comunicato del procuratore, “in virtu’ delle prove raccolte, si e’ ritenuto necessario richiedere perquisizioni presso l’abitazione e e l’ufficio del dottor Leopoldo Luque”.

I magistrati aggiungono che nel quadro delle indagini sono stati sentite diverse persone, compresi i parenti stretti del defunto. Nessun’altra precisazione e’ stata rilasciata sul motivo delle indagini, benche’ la morte della stella calcistica abbia scatenato polemiche sul ritardo dei soccorsi. Maradona e’ deceduto mercoledi’ 25 novembre all’eta’ di 60 anni per un attacco di cuore.

Continua a leggere

Le Notizie più lette