Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cultura

Ravello LAB, un nuovo paradigma per la cultura

Pubblicato

in

ravello lab


Quindicesima edizione di Ravello LAB – Colloqui internazionali. A partire da oggi 15 ottobre e fino a sabato, il forum europeo su e promosso da Federculture e dal Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali che dal 2006 rappresenta un punto avanzato di elaborazione e di proposta per la costruzione di politiche di sviluppo territoriale dirette alla valorizzazione del patrimonio culturale e al sostegno alle industrie creative.

 

 

“L’Italia e l’ alla prova dell’emergenza – Un nuovo paradigma per la cultura” è il tema scelto: la riflessione sulla sostenibilità post Covid, infatti, sarà al centro delle riflessioni di questa 15ma edizione di Ravello Lab con l’obiettivo di orientare il lavoro delle imprese culturali e di favorire l’introduzione del digitale nella promozione della cultura e che si svolgeranno in diretta streaming sulla pagina facebook del Centro universitario europeo per i beni culturali. Mentre è ancora in corso la crisi determinata dalla pandemia, i Colloqui di Ravello intendono contribuire a collocare la risorsa “cultura” in una posizione di rilievo nel progetto di rilancio dell’Europa. Un ristretto gruppo interdisciplinare di panelist si confronterà sulle due tematiche, fortemente interconnesse, individuate a partire dai presupposti sopra indicati; “La sostenibilità delle imprese culturali post Covid” e “Progettazione, gestione e sostenibilità nell’era del digitale”. Al termine dei lavori dei panel saranno predisposte le “raccomandazioni”, che rappresentano un contributo concreto ai diversi livelli istituzionali per adottare nuove policy pubbliche e per favorire la partecipazione dei privati, profit e nonprofit, allo sviluppo a base culturale. Anche quest’anno, in occasione della giornata di apertura di Ravello Lab si svolgerà la cerimonia di consegna del Premio nazionale per la valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale “Patrimoni viventi”, destinato a iniziative di valorizzazione realizzate in Italia nel 2019, con l’intento di diffondere la conoscenza e lo scambio delle buone prassi. L’evento si svolge con il sostegno di Scabec, Mibact Dg Bilancio, Fondazione scuola beni e attività culturali e del progetto Unesco “Rete delle grandi macchine a spalla italiane”.

Per saperne di più: http://www.ravellolab.org/1-Ravello-Lab/

Continua a leggere
Pubblicità

Arte e Musei

Rebirth, un progetto verso la rinascita… a colori. Il video

Pubblicato

in

Rebirth arte colori

L’arte colora la vita di ognuno di noi, ci fa riflettere, ci fa sorridere, ci fa piangere; amplifica le nostre emozioni e le nostre sensazioni, ci fa guardare la vita da molteplici punti di vista. Il progetto “REBIRTH” scaturisce dalla volontà di sensibilizzare le persone sull’importanza dell’arte e della nella vita di ogni individuo.

 

 

 

Durante la pandemia il mondo della Cultura è stato lasciato in oblio. L’arte, che nella vita di ogni giorno ha un ruolo fondamentale, in questo momento storico delicatissimo è stata eclissata, poco considerata, nonostante sia stata l’unica capace di farci sognare ancora nei terribili momenti di sconforto causati dal Covid-19 e dal lockdown. Dunque, proprio riflettendo su queste considerazioni, è nata l’idea di realizzare un videoclip che potesse esprimere lo stato d’animo di tutti gli appartenenti al mondo della Cultura o di tutti coloro che se ne cibano quotidianamente.

Per poter comunicare al meglio questo concetto è stato deciso di coinvolgere diverse realtà dinamiche del territorio regionale (L’Associazione Culturale “Gèranos Orchestra” di Eboli diretta da Luca Calzolaro; l’Associazione Culturale “Abracadanza” di Battipaglia diretta da Stefania Ciancio; l’A.s.d. “Centro Danza Donatella Zappullo” di Castel S. Giorgio diretta da Donatella Zappullo; l’A.s.d. “Centro Studi Arte Danza” di Bellizzi diretta da Alessia Siano; l’A.s.d. “Espressione Danza” di Torchiara diretta da Rossella Giaimo) e il danzatore professionista Luigi Pagano come interprete principale dello storyboard.

Il filo conduttore del “Rebirth” è il nesso tra arte, cultura, colori e vita. Infatti, dal video si evince che quest’ultima, solo con la contaminazione dell’arte, si colora e risplende di Cultura. Le riprese sono state realizzate all’interno di contesti storici/artistici/culturali che caratterizzano ogni singolo comune coinvolto (Eboli, Battipaglia, Bellizzi, Castel San Giorgio, Torchiara) per poter dare risalto alle bellezze che il nostro territorio offre.

Il videoclip è stato prodotto da “Gèranos Orchestra” e “Be Intelligent”, con la regia e coreografia di Luca Calzolaro, da un’idea di Rossella Giaimo e Noemi Manna. Le riprese e il montaggio del video sono state realizzate dal videomaker Francesco Petrone. La musica originale è “Slow down” di Anacleto Vitolo.

Il videoclip è stato patrocinato dai Comuni di Eboli, Battipaglia, Torchiara, Castel San Giorgio.
In attesa di una presentazione ufficiale, viste le nuove restrizioni per l’emergenza Covid-19, è possibile visualizzare il videoclip su YouTube e sulle pagine social ufficiali degli organizzatori.

 

Guarda il video:
https://www.youtube.com/watch?v=w-yKx8w99lQ

Continua a leggere

Le Notizie più lette