Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy



Napoli e Provincia

Flash mob Comitato Commercianti Agro Nolano: “La nostra piazza è il vostro cimitero”

Pubblicato

il

Flash mob Comitato Commercianti Agro Nolano


Unito ai comitati e associazioni della Campania e dell’Italia intera, anche il “Comitato Commercianti Agro Nolano” è sceso in piazza Duomo,a Nola,  ieri sera per manifestare contro gli ultimi DPCM e i provvedimenti adottati dal governatore De Luca.

Una manifestazione statica: un flash mob che ha coinvolto silenziosamente ristoratori, imprenditori e loro dipendenti che, nel rispetto delle distanze segnalate dalle forze dell’ordine, sono scesi in piazza impugnando un necrologio che riportava il decesso della propria attività.
La nostra piazza è il vostro cimitero: questo è il nostro slogan. Questo è un momento apartitico, non ha sigle. Desideriamo abbattere un sistema vecchio, fatto di politici scaricabarile che non si assumono responsabilità, ma le riversano sui cittadini. Piuttosto che concentrarsi sulle migliorie che vanno fatte al sistema sanità, preferiscono bloccare tutto. E pensare che gli stipendi degli statali dipendono dai versamenti di noi contribuenti. Questa è la prima di una lunga serie di manifestazioni silenziose, tranquille, ma non violente.
Chiudendo alle 18 i ristoranti perdono una percentuale di incassi che si aggira intorno al 95%. Nel napoletano le persone iniziano a frequentare i locali a partire dalle ore 21. Chiediamo innanzitutto che ci ascoltino, non possono imporre regole senza sentire le parti coinvolte: noi ristoratori dovremmo essere invitati a partecipare ai comitati, ai tavoli di confronto… Hanno fatto delle leggi, ci hanno imposto delle misure senza mai chiedere la nostra opinione, senza ascoltare i nostri consigli, senza sfruttare il nostro know how“, queste le parole dei rappresentanti del Comitato.
Tutti coloro che hanno protestato chiedono: l’eliminazione dei limiti di orario lavorativo; l’incremento dei posti in terapia intensiva; tutela economica al 100% per tutte le attività costrette a rimanere chiuse perchè creano assembramento; erogazione immediata della cassa integrazione e sua detassazione; esoneri fiscali per i mesi di sospensione e/o limitazione delle attività; blocco degli affitti e riduzione del 50% degli importi per l’anno seguente alla fine della pandemia; azzeramento dei costi fissi in bolletta; contributi economici reali e tempestivi per i ristoratori.
 
Fonte foto: Noi che amiamo Nola
Continua a leggere

PUBBLICITA

Castellammare di Stabia

Poste Italiane, dipendente viene nominato “Maestro del Lavoro” a Castellammare di Stabia

Pubblicato

il

poste italiane

Poste Italiane partecipa con i suoi dipendenti per l’undicesimo anno consecutivo al conferimento dell’onorificenza “Stelle al Merito del Lavoro”, assegnata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

La Commissione nazionale istituita dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha deciso di assegnare ai dipendenti del Gruppo Poste Italiane 92 Stelle al Merito, su tutto il territorio nazionale, in rappresentanza della maggior parte dei mestieri presenti in azienda.
In attesa del conferimento formale a cura della Prefettura di Napoli per meriti “di perizia, laboriosità e buona condotta morale”, Giovanni Piccirillo, Specialista del settore recapito, neo pensionato, ha ricevuto un attestato di stima e riconoscimento da parte dell’azienda.

Le Stelle al Merito sono concesse ogni anno alle lavoratrici e ai lavoratori dipendenti di Aziende pubbliche e private, con età minima di 50 anni e anzianità lavorativa continuativa di almeno 25. Il 50% è riservato a coloro che hanno iniziato la loro attività dai livelli contrattuali più bassi e si sono distinti per il loro contributo umano e professionale in azienda.

Continua a leggere

Napoli e Provincia

Crispano, furto d’auto in 30 secondi ripreso da un filmato

Pubblicato

il

crispano furto auto

Crispano, furto d’auto in 30 secondi ripreso da un filmato. Borrelli: ”I cittadini vanno protetti da questa ondata crescente di piccola criminalità. Sono veri e propri professionisti del furto e dello scasso altro che poveri padri di famiglia che devono sfamare i loro bambini.”

Un furto d’auto in 30 secondi a Crispano. È ciò che si vede in un video pubblicato sulla propria pagina Facebook dal Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli dopo aver ricevuto una segnalazione da un cittadino.

Nel filmato in questione si vedono due uomini forzare lo sportello di una Fiat 500 per poi introdurvisi, ad operazioni concluse sopraggiunge un’altra auto, con a bordo i complici, che spinge via il veicolo rubato.

“Il nostro territorio è continuamente sotto la minaccia della piccola criminalità che sta dilagando soprattutto in questa emergenza sanitaria che ha creato una forte crisi economica. A rimetterci sono quasi sempre i cittadini onesti, i lavoratori e la gente perbene che ogni giorno viene danneggiata dai criminali, per questo occorre mettere in atto un piano di controllo e monitoraggio continui attraverso pattugliamenti, posti di blocco e videocamere. Il cittadino non deve sentirsi abbandonato ma va protetto e tutelato. Questi delinquenti sono dei veri e propri professionisti del furto e dello scasso. Altro che poveri padri di famiglia che hanno le bocche da sfamare a casa.”- sono le parole del Consigliere Borrelli.

Continua a leggere

Le Notizie più lette