Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Avellino e Provincia

Biodigestore a Chianche, dopo l’ok di Legambiente il comitato del “no” pone alcune domande

Pubblicato

in



“Apprendiamo dagli organi di informazione di un confronto promosso dall’ “ATO” Rifiuti di Avellino con associazioni ambientaliste per sottoporre il progetto del biodigestore in previsione di localizzazione nel comune di Chianche .

Nei resoconti giornalistici si legge di un pronunciamento rassegnato dalla delegazione di Campania a seguito di una visione dell’incartamento progettuale e di colloqui effettuati con il Presidente Tropeano e il Sindaco di Chianche Carlo Grillo in riferimento all’impianto industriale di trattamento dei rifiuti solidi urbani organici che si vorrebbe realizzare in tale località”. Lettera aperta del comitato “Nessuno tocchi l’Irpinia” che da tempo si batte contro la realizzazione del biodigestore nel paesino dell’Areale del Greco di Tufo docg. Nell missiva, gli animatori dell’associazione pongono retoricamente una serie di domande a Campania dopo la sostanziale approvazione del progetto avvenuta martedì presso la sede dell’Ato.

Continua a leggere
Pubblicità

Avellino e Provincia

Covid in carcere ad Avellino: i garanti lanciano nuovo allarme

Pubblicato

in

I garanti dei detenuti della Campania hanno scritto una lettera indirizzata alle procure di Avellino, Napoli, Santa Maria Capua Vetere, Benevento e Salerno per avvertirli della necessità di interventi urgenti per affrontare la possibilità che il contagio si diffonda nelle carceri.

Sono essenzialmente due le richieste: ridurre l’ingresso di nuovi carcerati e quindi prediligere pene meno afflittive, seppur sempre commisurate alla gravità del reato; evitare che i detenuti in regime di semilibertà entro negli istituti penitenziari anche solo per trascorrere le ore notturne.

I firmatari della lettera (Carlo Mele, garante provincia di Avellino; Samuele Ciambriello, garante campano delle persone private della libertà; Pietro Ioia, garante città di Napoli; Emanuela Belcuore, garante della provincia di Caserta) credono che siano norme semplici e di buonsenso che potrebbero in poco tempo scongiurare il pericolo di ulteriori contagi nelle carceri.

La situazione epidemiologica continua a peggiorare e ci sono già numerosi agenti penitenziari positivi al virus. Se il virus dovesse colpire un detenuto sarebbe difficile contenere il contagio, viste le condizioni di sovraffollamento nelle celle, condizione che purtroppo è una costante da diversi anni.

 

Continua a leggere

Coronavirus

Coronavirus, morto ad Avellino turista francese sbarcato a Napoli

Pubblicato

in

ospedale moscati avellino

 E’ morto nel Covid Hospital dell’Azienda ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino il 78enne turista francese sbarcato da una crociera a Napoli e giunto al pronto soccorso dell’ospedale irpino a bordo di un’ambulanza lo scorso 14 ottobre.

Risultato positivo al coronavirus, il 78enne è stato ricoverato al Covid Hospital, dove il 16 ottobre è stato intubato. Grazie alla collaborazione di un mediatore culturale, la figlia dell’uomo, arrivata dalla Francia qualche giorno dopo il ricovero del padre, è stata puntualmente aggiornata sulle condizioni di salute del paziente.

Nel pomeriggio si è registrato anche un secondo decesso nel Covid Hospital del “Moscati” di Avellino: si tratta di una donna di 79 anni di Baiano (Avellino), giunta ieri al pronto soccorso. Già in sorveglianza sanitaria per positività al coronavirus, è stata ricoverata in terapia subintensiva.

Continua a leggere

Le Notizie più lette