Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Cronaca

WILLY MONTEIRO WILLY I fratelli Bianchi in carcere ora chiedono l’isolamento. PAURA per le ritorsioni

Pubblicato

in



Omicidio di Willy, I fratelli Bianchi sembrerebbe che abbiano chiesto di prolungare l’isolamento poichè hanno paura delle ritorsioni

COLLEFERRO (ROMA)  Gabriele e Marco Bianchi,per l’opinione pubblica i Fratelli Bianchi, assieme all’altro componente Mario Pincarelli, accusati per l’omicidio del 21enne Willy Monteiro Duarte, si trovano ormai da una settimana in a in isolamento.Infatti per 14 giorni totali devono restare ognuno chiuso in una cella diversa a distanza da altri detenuti come è stato previsto dalle norme anti-Covid.

Ma la direzione del carcere starebbe valutando la possibilità di prolungare l’isolamento dopo lo scadere dei 14 giorni della quarantena anti-coronavirus  perchè ci sarebbe la paura per ritorsioni nei loro confronti da parte di altri detenuti poichè nella loro mentalità il pestaggio-omicidio di Willy, sopraffatto dalla violenza cieca del branco, è un gesto vigliacco e odioso alla pri di quelli  perpetrati ai danni di donne e bambini: e queste cose nell’ambiente criminale si paga.

Infatti è porprio il garante per i detenuti del Lazio, Stefano Anastasi a dichiarare che : ” Trascorse le due settimane di isolamento precauzionale per il Covid effettivamente si dovrà valutare una adeguata forma di isolamento cautelativo per impedire che i tre possano essere oggetto di attenzioni per così dire sgradite all’interno del carcere. L’uccisione di Willy Monteiro ha avuto una eco mediatica molto forte e ha impressionato gli italiani non solo quelli che sono a casa ma anche coloro che sono detenuti, serve attenzione. Al momento, comunque, ho avuto modo di verificare che questi giorni di detenzione stanno scorrendo senza anomalie”.

Continua a leggere
Pubblicità

Avellino e Provincia

Maltempo: Protezione civile Campania al lavoro in 4 province. LE FOTO

Pubblicato

in

Maltempo: Protezione civile Campania al lavoro in 4 province: nelle zone dell’Irpinia e del Salernitano colpite dal maltempo a supporto degli enti locali. Domani scuole chiuse in vari comuni del Salernitano.

 

Le situazioni maggiormente critiche a Sarno e a Monteforte Irpino, dove i sindaci hanno allestito centri di accoglienza per le famiglie fatte evacuare. La protezione civile regionale ha gia’ trasferito complessivamente oltre 100 brandine nei due comuni. In particolare, a Monteforte i maggiori problemi si sono riscontrati a Valloncello Oscuro dove in localita’ Pastelle si e’ creato un invaso in cui si e’ accumulato molto materiale alluvionale creando problemi per le abitazioni limitrofe. Volontari sono al lavoro in tutta la zona dell’Agro Nocerino-Sarnese dove i tecnici regionali hanno riscontrato la rottura degli argini del Sarno nel territorio di Nocera Inferiore.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Frana a Sarno, evacuato il centro storico e via Bracigliano

Allagamenti anche a Mercato San Severino. In Irpinia, colate di fango a Moschiano e Monteforte Irpino dove si e’ completamente allagato il centro cittadino: sopralluoghi tecnici da parte del Genio civile sono gia’ previsti per domani mattina. Altri allagamenti si sono registrati a Forino e Montoro. Nel Casertano, intervento dei tecnici della protezione civile regionale a San Nicola La Strada e San Marco Evangelista. Nel Napoletano a Quarto allagamenti dovuti a una esondazione: attivato il genio civile.

Il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, al termine della riunione del Centro Operatico Comunale (COC), ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado e degli asili per la giornata di domani lunedì 28 settembre. Resta confermata la chiusura di parchi, ville e giardini comunali, impianti sportivi e cimitero. Salerno è il secondo capoluogo di provincia della Campania dopo Caserta nel quale è stata disposta la chiusura delle scuole nella giornata di domani. Le scuole resteranno invece aperte a Napoli, Avellino e Benevento. La Protezione civile della Regione Campania ha emesso per la giornata di domani, e fino alle ore 6 di martedì 29 settembre, un’allerta meteo con criticità gialla.

Diversi sono già i comuni che hanno deciso di sospendere le attività didattiche per domani. Tra questi: Pagani, Roccapiemonte, Cava de’ Tirreni, Nocera Inferiore e Sarno, fortemente colpito dal maltempo.

Tragedia sfiorata, nel pomeriggio, a Salerno, dove il pino secolare che si trova dinanzi alla sede del comando dei vigili urbani è improvvisamente caduto a causa del maltempo.
Panico tra gli agenti che erano in servizio all’interno degli uffici di via Dei Carrari. Per fortuna non risultano feriti. Intanto scoppia la polemica: “Ci poteva scappare il morto” denuncia il segretario provinciale della Csa Angelo Rispoli: “La messa in sicurezza e l’adeguamento della Polizia Municipale è ormai inevitabile e urgente”.Il maltempo colpisce anche Battipaglia: albero caduto sulle auto in sosta in via Ricciardi, abbattuto anche un lampione.

 

 

Continua a leggere



Cronaca Napoli

Napoli, giovane ricercato cubano sorpreso dalla polizia

Pubblicato

in

Napoli, giovane ricercato cubano sorpreso dalla polizia.

 

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, durante il servizio di controllo del territorio, hanno notato in corso Garibaldi una persona che, alla loro vista, ha tentato di allontanarsi per eludere il controllo.

I poliziotti lo hanno bloccato e hanno accertato che l’uomo, Barbaro Carrera Carrodegua, 27enne cubano irregolare sul territorio nazionale e sottoposto alla misura dell’affidamento in prova, era destinatario di un’ordinanza di sostituzione della misura in atto con quella della custodia cautelare in , emessa il 16 settembre dall’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Napoli, poiché lo scorso 6 agosto si è reso responsabile del furto di una collana d’oro ai danni di una donna.

Continua a leggere



Le Notizie più lette