Napoli, 2 borseggiatori catturati dalla polfer alla stazione centrale

La Polizia Ferroviaria di Napoli ha arrestato 2 noti borseggiatori napoletani responsabili di furto aggravato ai danni di un viaggiatore all’uscita della stazione.   Gli arresti sono stati eseguiti nel corso di mirati servizi di prevenzione e repressione dei reati predisposti allo scopo di impedire la ripresa di determinati fenomeni delittuosi in ambito ferroviario. Gli […]

google news

La Polizia Ferroviaria di Napoli ha arrestato 2 noti borseggiatori napoletani responsabili di furto aggravato ai danni di un viaggiatore all’uscita della stazione.

 

Gli arresti sono stati eseguiti nel corso di mirati servizi di prevenzione e repressione dei reati predisposti allo scopo di impedire la ripresa di determinati fenomeni delittuosi in ambito ferroviario. Gli Agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria della Polfer, impegnata in servizi antiborseggio nella stazione F.S. di Napoli Centrale e nelle zone circostanti, hanno notato due borseggiatori, già noti alle Forze dell’Ordine, pedinare fino alla fermata del bus di Piazza Garibaldi un viaggiatore appena sceso da un treno in arrivo alla stazione.

I due borseggiatori, una volta individuata la preda, approfittando di un attimo di distrazione all’atto della salita sul mezzo pubblico, si impossessavano del portafogli che la vittima custodiva in tasca.

Il tempestivo intervento dei poliziotti, che nel frattempo non avevano mai perso di vista i due malviventi, entrambi napoletani, di 60 anni e di 40 anni, ha consentito di bloccarli e trarli in arresto per furto aggravato.La vittima, una volta formalizzata la denuncia presso gli uffici Polfer, è rientrata in possesso del proprio portafogli contenente, tra l’altro, la somma di mille euro. I due arrestati sono stati accompagnati innanzi al Giudice Monocratico del Tribunale di Napoli per essere giudicati con rito direttissimo.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Penne personalizzate: un’idea utile per far ricordare la propria azienda

Nonostante l’ampia diffusione del digitale le cui potenzialità fanno sì che le campagne di marketing si svolgano sempre più on line con buoni risultati...

Processo per la morte di Adrian Olmo: il pirata ha chiesto l’abbreviato condizionato

Oggi all’udienza preliminare l’imputato, nonostante le responsabilità schiaccianti a suo carico accertate dall’inchiesta, ha richiesto di escutere un proprio consulente tecnico: l’amarezza dei familiari della...

Misure urgenti e soluzioni fai-da-te contro il caro bollette

In attesa e nella speranza di misure urgenti da parte del Governo, ai consumatori non resta che adottare soluzioni fai-da-te per cercare di tamponare il caro bollette. È l’amara considerazione che arriva dall’associazione Codici.

Giugliano, anziana aveva in casa droga e armi: arrestata

Giugliano, anziana aveva in casa droga e armi: arrestata, la 68enne dovrà rispondere di diversi reati. Blitz anti-droga per i Carabinieri della sezione operativa della...

IN PRIMO PIANO

Pubblicita