Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Campania

Molo Beverello, l’accusa del presidente di Federalberghi Capri: ‘Condizioni vergognose’

Pubblicato

in

molo beverello


Federalberghi Isola di Capri torna a protestare per le condizioni vergognose in cui versa il molo Beverello del Porto di Napoli e lo fa con una lettera aperta inviata ai sindaci di Capri, Anacapri e delle altre isole del Golfo di Napoli ed alle associazioni di categoria.

 

Nella lettera, il presidente denuncia il menefreghismo o, nella migliore delle ipotesi, la scarsa oculatezza che l’Autorità Portuale ha prestato alle problematiche imposte dai lavori in corso e alle necessità dell’utenza, soprattutto in previsione dei mesi invernali.

“Non bisogna focalizzare l’attenzione solo sulle esigenze dei turisti che vogliono raggiungere le isole in estate per le quali noi ci siamo battuti e continueremo a batterci – spiega il presidente di Federalberghi Isola di Capri – ci sono anche le necessità di chi, anche quotidianamente, usufruisce dei collegamenti marittimi ed a queste persone, in attesa del nuovo terminal, bisogna assicurare un minimo di decenza nei servizi. Il molo Beverello è uno spazio aperto soggetto alle condizioni climatiche: non c’è sempre il sole e bisognerà trovare una soluzione in caso di pioggia, soprattutto se insistente nei prossimi mesi. Dove andranno a ripararsi gli utenti in attesa degli aliscafi visto che non si è pensato di predisporre uno spazio coperto per ripararsi da acqua e vento?”.

Gargiulo denuncia anche la scarsa attenzione alla necessità dei disabili. “Non c’è una panchina per ripararsi dal sole, dall’acqua e dal vento, non c’è posto per sedere in attesa degli aliscafi. Anziani e persone con difficoltà motorie sono lasciate all’impiedi. E’ capitato anche al sottoscritto e non è servito protestare con la Capitaneria di Porto e la Protezione Civile. A me sembra che le forze dell’ordine presenti sul luogo dovrebbero segnalare i problemi che ci sono all’autorità Portuale.

“Il progetto dei lavori di rifacimento del terminal degli aliscafi era noto da tempo – fa notare il leader degli albergatori isolani -si sa che i lavori dureranno almeno due anni, quindi due inverni buoni da far passare e anche due estati che certo, non si possono affrontare con gli ombrelloni sistemati quest’anno per fare un po’ di ombra ai passeggeri in attesa. Prima di fare un lavoro che dura così tanti mesi bisognerebbe preparare le necessarie strutture sostitutive e di emergenza. Spero che qualcuno un po’ più oculato intervenga – conclude Gargiulo – per risparmiare all’utenza delle compagnie marittime un inverno di disagi agli imbarchi del Beverello”.

Continua a leggere
Pubblicità

Napoli e Provincia

San Giorgio, Zinno rieletto sindaco con il 65,8%

Pubblicato

in

zinno

Amministrative a Giorgio a Cremano, rieletto Zinno con 65,80%. Il Sindaco esorta, ”Rendiamo bellissimi i prossimi 5 anni”.

Con il 65,80 % delle preferenze viene eletto per la seconda volta consecutiva sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, sostenuto da Pd, Idea Nuova, Uniti per San Giorgio, Progetto San Giorgio, Italia Viva, Campania Libera, Cento Passi, Per San Giorgio e Demos. ”Grazie ai tantissimi concittadini che mi hanno confermato la fiducia e grazie ai tantissimi altri che si sono aggiunti in questa tornata elettorale” commenta Zinno ”Piu’ tardi, a freddo, ragioneremo sulla portata di questo successo. Per ora voglio solo ringraziare le tante persone che hanno creduto in un progetto politico premiato dagli obiettivi raggiunti. Grazie alla coalizione e ai tanti amici che hanno lavorato per questo risultato. Grazie alla mia famiglia che mi ha supportato, e in particolare al mio compagno che mi ha seguito in questa avventura. Abbiamo avanti a noi 5 anni, rendiamoli bellissimi per la nostra comunita’. Facciamolo insieme”.

In campo contro Zinno, era schierato Giovanni Marino che raggiunge il 21,81% delle preferenze. ”San Giorgio ha scelto di dare continuita”’ commenta Marino ”Il popolo resta sovrano sempre e noi lavoreremo nell’interesse della citta’ nel ruolo che essa ci ha attribuito”. Marino era sostenuto dalle liste Marino Sindaco, Orgoglio campano, San Giorgio Democratica, Civici & Progressisti per Marino Sindaco, Quartiere Mio, Rinascimento Partenopeo, Go!, Sangiorgesi. Per il M5S Patrizia Nola che raggiunge il 7,36%. E poi Aldo Galdieri con FdI 2,68% e Luigi Gallo Italia in Comune con 2,35%.

Continua a leggere



Napoli e Provincia

Accordo Pd-M5S: vittoria a Caivano, ballottaggio a Giugliano e Pomigliano

Pubblicato

in

Vittoria al primo turno a Caivano, ballottaggio a Giugliano e Pomigliano d’Arco.

Questo il verdetto delle urne in Provincia di NAPOLI nei tre Comuni in cui si e’ siglata l’alleanza tra Pd e Movimento 5 Stelle su un unico candidato sindaco. Nel laboratorio Campania, visto che in tutta Italia i Comuni con l’alleanza sono sei, il successo al primo turno e’ arrivato a Caivano con Vincenzo Falco che ha ottenuto il 52,5%. Il candidato sindaco con i simboli di Pd e M5S ha battuto il centrista Antonio Angelino e il candidato di centrodestra Salvatore Ponticelli. Falco, civico di area Pd con cui ha gia’ fatto l’assessore provinciale a NAPOLI.

A Giugliano il candidato dell’alleanza Pd-M5S, Nicola Pirozzi e’ arrivato secondo con il 35,4% a pochissima distanza dal sindaco uscente Antonio Poziello che ha raccolto il 37,5. I due si sfideranno dunque al ballottaggio. Ballottaggio anche a Pomigliano D’Arco, dove il candidato dell’alleanza governista Gianluca Del Mastro ha preso il 45,2% e se la vedra’ con Elvira Roma, candidata sostenuta da alcune liste civiche che ha preso il 35,6%.

Continua a leggere



Le Notizie più lette