Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Politica Campania

Francesco Somma, Più Campania in Europa: “Investiamo nella sanità”

Pubblicato

in



“E’ notizia di oggi che è in dirittura d’arrivo il piano quinquennale di investimenti del ministero della Salute con i fondi del Recovery Fund. Dal governo nazionale giunge forte una spinta decisa alla digitalizzazione della . Una scelta importante.

Al centro del mio programma elettorale ho inserito proprio la Sanità, non solo perché sono un medico ma perché ritengo che la salute sia il bene più prezioso per ogni essere umano.
Credo molto nel potenziamento della Medicina Territoriale, che garantisca assistenza in tutto l’arco della giornata, utilizzando le risorse tecnologiche già disponibili come la telemedicina. Ovviamente la precondizione fondamentale rimane il potenziamento ed una capillare estensione della banda larga. La mia esperienza mi fa sottolineare quanto sia importante sgravare i Pronto Soccorso regionali degli accessi impropri che appesantiscono enormemente il lavoro degli operatori sanitari ospedalieri.

La rete ospedaliera deve occuparsi principalmente delle patologie a carattere cronico ed emergenziale altamente specialistico, non gestibili in ambiente non ospedaliero. Ci sono realtà nel nostro territorio che rappresentano dei baluardi di buona sanità con reparti di eccellenza, ci sono purtroppo ospedali che nel corso degli anni sono stati smantellati del tutto. Una scelta che purtroppo hanno pagato i cittadini campani occorre ripartire i fondi devoluti dal governo e provenienti dal Recovery Fund ed eventualmente dal Mes al fine di ripristinare la funzione territoriale degli ospedali che hanno subito maggiori tagli. E’ tempo di uno sforzo di coordinamento tra dimensione politica e tecnica in campo sanitario per garantire servizi e interventi di qualità a tutti i livelli e su tutto il territorio regionale”.

Continua a leggere
Pubblicità

Flash News

Campania: ecco i 50 consiglieri eletti in consiglio regionale

Pubblicato

in

consiglio regionale

Al termine degli scrutini dei seggi della Campania il Ministero degli Interni ha pubblicato l’elenco dei nuovi consiglieri regionali eletti.

 

Nella suddivisione dei seggi alcuni non sono assegnati a causa della suddivisione di genere che prevede che un terzo del Consiglio regionale sia composto da donne.

Per il Pd sono eletti otto consiglieri regionali: Maurizio Petracca, Erasmo Mortaruolo, Gennaro Oliviero, Mario Casillo, Loredana Raia, Bruna Fiola, Massimliano Manfredi, Francesco Picarone.

In maggioranza il secondo partito e’ la lista De Luca Presidente che elegge Giovanni Zannini, Vittoria Lettieri, Lucia Fortini, Carmine Mocerino, Paola Raia e Luca Cascone. Buono il risultato di Italia Viva con quattro membri del partito di Matteo Renzi eletti: Vincenzo Alaia, Vincenzo Santangelo, Francesco Iovino e Tommaso Pellegrino. In maggioranza anche Noi Campani con Luigi Abbate, e Maria Luigia Iodice, la lista Davvero-Partito Animalista con Livio Petitto, Fare democratico Popolari con gli eletti Felice Di Maiolo e l’assessore regionale uscente Corrado Matera a Salerno. Campania Libera elegge Giovanni Porcelli e Giovanni Savastano, mentre il Partito socialista porta in consiglio Andrea Volpe nella circoscrizione di Salerno, mentre Europa Verde Demos elegge Francesco Borrelli e + Campania in Europa porta in consiglio regionale Fulvio Frezza, Liberal democratici Moderati portano i due consiglieri Giuseppe Sommese e Pasquale Di Fenza, due anche per Centro Democratico, Giovanni Mensorio e Maria Raffaella Pisacane.

Il Movimento Cinque Stelle elegge Valeria Ciarambino, Vincenzo Ciampi, Gennaro Saiello, Maria Muscara’, Luigi Cirillo, Michele Cammarano e Salvatore Aversano. Nel centrodestra oltre al candidato presidente Stefano Caldoro, vengono eletti in consiglio regionale tre consiglieri di Fratelli d’Italia: Michele Schiano di Visconti, Marco Nonno, Nunzio Carpentieri e Alfonso Piscitelli, mentre Forza Italia porta in consiglio Anna Rita Patriarca e Massimo Grimaldi, la Lega elegge Severino Nappi, Attilio Pierro e Gianpiero Zinzi, mentre l’Unione di Centro elegge Gennaro Cinque.

Continua a leggere



Politica Campania

Sarracino: ‘Il Pd primo partito in Campania, faremo sentire il nostro peso in Regione’

Pubblicato

in

“Il dato di cui siamo orgogliosi e’ che il Pd per la prima volta nella sua storia e’ primo partito a NAPOLI, nella Citta’ Metropolitana e in Campania. Ora faremo valere il peso del Pd nella coalizione. Veniamo da una grande vittoria di De Luca e del Pd nelle elezioni Regionali e ora siamo impegnati insieme nella battaglia sul covid sia sul piano sanitario che delle misure di chi rischia di essere colpito dalla crisi, che sara’ ancora piu’ dura nei prossimi mesi”.

Lo ha detto Marco Sarracino, segretario del Pd di NAPOLI, commentando il risultato delle elezioni regionali in Campania. “Nessuno ci credeva – ha spiegato Sarracino – quando avevamo annunciato di voler essere il primo partito, ci hanno quasi deriso e invece ci siamo riusciti. Essere il primo partito a NAPOLI e’ una inversione di tendenza rispetto alle elezioni precedenti, abbiamo ritrovato un voto di opinione anche in quartieri come San Giovani a Teduccio, dove siamo al 27%, e Barra con il 24%. e voto di opinione da parte di elettori che ci avevano voltato le spalle”. Sulla Regione, Sarracino si sfila dal dibattito sulla presenza del Pd in giunta, “bisogna parlarne con il segretario regionale Annunziata”, ma e’ in campo per le politiche: “una delle cose che ho apprezzato di De Luca – ha detto – e’ il piano per il lavoro su cui abbiamo dato contributo.

Bisogna lavorare sull’emigrazione giovanile, sui centinaia di migliaia di ragazzi che vanno via per cercare lavoro”. Sarracino rivendica anche che “a NAPOLI il Pd non esisteva guardando i dati delle ultime amministrative. Da quando ci siamo insediati abbiamo vinto le suppletive e le elezioni regionali da primo partito. Abbiamo riportato il Pd al centro della scena politica in citta’, siamo passati dal rancore e dall’ostilita’ all’attenzione ed empatia. Ora riteniamo superabili le elezioni primarie, ricordo che per allargare il campo serve un clima sereno non prove muscolari”.

Continua a leggere



Le Notizie più lette