Coronavirus, il direttore del Cotugno di Napoli: ‘Non c’è più controllo, ora restrizioni’

SULLO STESSO ARGOMENTO

Coronavirus, il direttore del Cotugno di Napoli: ‘Non c’è più controllo, ora restrizioni’. E’ l’allarme di Maurizio Di Mauro.

 

 

“Oggi non possiamo più parlare di casi di importazione per i soggetti che sono tornati dalle vacanze, abbiamo dei focolai autoctoni che si sono generati nella nostra regione e che stanno determinando un incremento del numero dei contagi e dei ricoveri. La cosa che più mi preoccupa, rispetto alla fase iniziale, è che molti siano asintomatici o che comunque presentino una scarsa sintomatologia”.



    Lo ha detto Maurizio Di Mauro, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera dei Colli – Cotugno di Napoli a Radio Crc, annunciando un incontro, oggi alle 13, con il presidente De Luca “dove penso che debba scattare assolutamente qualche elemento più restrittivo”. “Al di fuori dei nostri ospedali – aggiunge – sembra che non ci sia più nulla. Ho seguito eventi come quello di San Gennaro, ho visto troppe persone non indossare la mascherina e non rispettare il distanziamento. Non c’è più controllo. L’età media si sta rialzando e ciò vuol dire che a pagarne le conseguenze sono le persone più anziane o che hanno patologie pregresse.

    La Campania è una regione che ha dimostrato un grande senso di civiltà durante il lockdown, ora però ci siamo totalmente lasciati andare”. “Il Cotugno in questo momento è pieno per quanto riguarda i posti Covid – ha concluso Di Mauro – non voglio che torni ad essere l’ospedale Covid-19, abbiamo anche altri pazienti da curare. Occorre una programmazione su scala regionale. Bisogna dare assistenza a tutti i malati, nella prima fase infatti sono triplicati i morti per infarto. Siamo in tempo, abbiamo pochi pazienti in terapia intensiva, per questo la situazione deve restare sotto controllo, garantendo tutti i livelli assistenziali”.


    Torna alla Home


    Bacoli, restaurata la scalinata dello Schiacchetiello

    Super colorata e completamente restaurata, la scala dello Schiacchetiello a Bacoli si appresta ad essere inaugurata ufficialmente, offrendo un accesso più comodo a una delle spiagge più belle della provincia di Napoli, come ha annunciato il sindaco Josi Gerardo Della Ragione. Il tratto di costa tra gli scogli tufacei e...

    Pusher di Marano arrestato in provincia di Caserta

    I Carabinieri del Reparto Territoriale di Mondragone hanno arrestato un 43enne di Marano di Napoli per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'uomo, a bordo di una Lancia Y condotta da un'altra persona, è stato fermato in via Abate Cesare a Monte durante un normale controllo alla circolazione...

    Assenteismo alla Reggia di Caserta, una condanna e 4 assoluzioni

    Una condanna e quattro assoluzioni: questo il verdetto emesso dal giudice monocratico Norma Cardullo del tribunale di Santa Maria Capua Vetere al termine del processo sui casi di assenteismo alla Reggia di Caserta. Un anno e cinque mesi di reclusione sono stati inflitti a Giovanni Maiale, mentre sono stati assolti...

    Operaio di Casoria morto in un’azienda di Marcianise: aperta un’inchiesta

    La Procura di Santa Maria Capua Vetere indaga per omicidio colposo su un infortunio mortale sul lavoro avvenuto l'11 aprile scorso in un'azienda della zona industriale Nord di Marcianise (Caserta), dove ha perso la vita l'operaio Carlo Amendola, 53enne di Casoria L'uomo è stato travolto da un macchinario, riportando gravi...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE