Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Ultime Notizie Oggi

Anziano di 83 anni picchiato in strada da balordi: è ricoverato al Cardarelli

Pubblicato

in

violenza-anziano


Anziano di 83 anni picchiato in strada: è caccia agli aggressori. L’uomo è ricoverato al Cardarelli. La denuncia del figlio: “Non so cosa sia successo, se qualcuno ha visto qualcosa mi aiuti”.

Sarebbe stato picchiato barbaramente da qualche balordo mentre era in strada nel tardo pomeriggio di ieri. Un grave episodio di violenza che si sarebbe consumato ai danni di un 83enne di Nocera Inferiore, rientrato a casa coperto di sangue, sotto shock, e ricoverato poi all’ospedale Cardarelli per diverse fratture. Un epidosio che ha fortemente scosso e indignato la comunità. Non è certo cosa sia successo, la famiglia sta cercando di vederci chiaro. E’ stato proprio il figlio dell’anziano a denunciare l’accaduto via social chiedendo alla cittadinanza e ai tanti residenti del posto di aiutarlo a ricostruire la drammatica vicenda:

“Ieri sera, mercoledì 16 settembre verso le ore 18:30 circa in via Montalbino nei pressi della parrocchia di S. Giuseppe qualche balordo ha presumibilmente aggredito mio padre di 83 anni, suppongo in strada, lui non ricorda nulla dallo shock, l’ho trovato a casa pieno di sangue, l’hanno ricoverato stanotte al Cardarelli con fratture a tutto il volto ed ematomi compatibili con aggressione. Non so cosa sia successo, quella è la strada che ha fatto per tornare a casa, se qualcuno avesse visto qualcosa, dato l’orario trafficato, che possa aiutarmi a capire, gli sarei grato se mi da informazioni. Vi prego di condividere, il balordo che lo ha massacrato non la deve fare franca.” Scrive il figlio, condividendo anche le immagini del volto tumefatto del povero anziano.

Continua a leggere
Pubblicità

Campania

Paura a Sarno: evacuate già 35 famiglie

Pubblicato

in

Paura a Sarno: evacuate già 35 famiglie.  Fatte uscite le famiglie da via Nunziante. le case vuote vengono sorvegliate dalle Guardie ambientali.

“Abbiamo fatto fronte all’emergenza evacuando le persone e le famiglie, disostruendo e pulendo, momentaneamente, da rocce e sassi le zone interessate dagli smottamenti. Abbiamo quasi concluso, dunque, le prime opere necessarie e indispensabili per assicurare l’incolumita’ delle persone e la viabilita’”. Lo dice  il sindaco di Sarno, Giuseppe Canfora, dopo gli smottamenti e gli allagamenti avvenuti nel comune dell’agro nocerino sarnese, nel Salernitano. “Domani – aggiunge – faremo i sopralluoghi con il Genio civile, con la Regione Campania per avere un’idea precisa dei danni e di tutto cio’ che bisogna fare. Bisogna innanzitutto andare a ripulire tutto quello che, in questo momento, e’ pieno, tutte le vasche che si sono riempite nella zona di Bracigliano, la’ dove c’e’ il vallone Santa Lucia”.

Il primo cittadino, intanto, conferma che non si registrano feriti, ma e’ stato necessario che circa 35 famiglie lasciassero le proprie abitazioni. Di queste, “la maggior parte ha trovato alloggio da parenti e amici e una piccola parte di famiglie di extracomunitari che, non avendo dove andare, troveranno ospitalita’ nella scuola media Baccelli”, spiega Canfora. Sul posto, ora, stanno lavorando le forze dell’ordine, la Protezione civile, i vigili del fuoco, le ambulanze, la Croce rossa. Molti abitanti di Sarno sono piombati, nel pomeriggio di oggi, nel panico, ricordando il 5 maggio del ’98, quando durante un’alluvione, persero la vita, solo in questo paese, 137 persone. “Con il pensiero, si torna a quei tragici giorni”, ammette il sindaco rivelando che “il mio vicesindaco, Roberto Robustelli, e’ proprio il giovane superstite del 5 maggio ’98. Sulla sua pelle, sente sempre con grande ansia tutte queste situazioni e che le vive sempre come vissute in prima persona”.

Continua a leggere



Calcio

La Juve soffre in 10 ma fa 2-2 grazie a 2 gol di Ronaldo. Doppietta anche di Veretout

Pubblicato

in

Roma e Juventus 2-2 nel posticipo domenicale della seconda giornata di serie A, giocato questa sera all’Olimpico. Decidono due doppiette di Veretout e di Ronaldo. Entrambi autori di un gol su rigore.

 

Roma e Juventus pareggiano 2-2 nella sfida dell’Olimpico valida per la seconda giornata di Serie A. Giallorossi in vantaggio su rigore con Veretout al 31′ per un colpo di mano in area di Rabiot e risposta della Juventus al 43′ ancora dal dischetto con Ronaldo per un fallo di mano di Pellegrini. La Roma trova ancora il vantaggio nei minuti di recupero del primo tempo ancora con Veretout su contropiede. Nella ripresa i bianconeri reagiscono, la Roma sfiora due volte la terza rete con Dzeko e viene raggiunta da Ronaldo che con un colpo di testa magistrale firma al 69′ la sua doppietta e il 2-2 conclusivo. Juventus in dieci al 62′ per l’espulsione di Rabiot.

Roma (3-4-2-1): Mirante, Mancini, Ibanez, Kumbulla, Santon (23′ st Bruno Peres), Veretout, Pellegrini (26′ st Diawara), Spinazzola, Pedro, Mkhitaryan, Dzeko. (13 Pau Lopez, 83 Boer, 61 Calafiori, 4 Cristante, 14 Villar, 48 Antonucci, 31 Carles Perez, 99 Kluivert). All.: Fonseca.

Juventus (3-4-1-2): Szczesny, Danilo, Bonucci, Chiellini, Kulusevski (40′ st Frabotta), Rabiot, McKennie (13′ st Arthur), Cuadrado, Ramsey (23′ st Bentancur), Morata (13′ st Douglas Costa), Cristiano Ronaldo. (77 Buffon, 31 Pinsoglio, 2 De Sciglio, 10 Dybala, 28 Demiral, 39 Portanova, 40 Vrioni). All.: Pirlo.

Arbitro: Di Bello di Brindisi

Reti: nel pt 31′ (rigore) e 46′ Veretout, 44′ Cristiano Ronaldo (rigore); nel st 24′ Cristiano Ronaldo

Angoli: 7-5 per la Juventus Recupero: 1′ e 3′ Espulso: Rabiot al 17′ st per doppia ammonizione Ammoniti: Kumbulla, Pellegrini, Frabotta per gioco scorretto

Continua a leggere



Le Notizie più lette