Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Dalla Rete

Ancora TIK TOK : ora bloccano anche hashtag LGBT #gay

Pubblicato

in



TikTok censura gli hashtag in Russia e in Arabia Saudita?

Nemmeno poche ore riguardo la censura in Italia relativa alla Cronaca Locale in Campania ed arriva un’altra segnalazione ancora riguardante il mondo LGBT.
Infatti in Russia e in Arabia Saudita avrebbe bloccato video,users e hashtag inerenti a questa sigla.
Questo è stato segnalato dal sito Quartz, ; secondo loro il network starebbe oscurando alcuni contenuti in determinati paesi del mondo. Russia, Bosnia, Giordania, Arabia Saudita: chi volesse cercare in queste aree dei TikTok con hashtag legati alla comunità arcobaleno, potrebbe rimanere solo con una schermata bianca.

TikTok starebbe censurando gli hashtag come # in alcune lingue, tra cui il russo, l’arabo e il bosniaco, stando ad alcuni rapporti pubblicati dall’Australian Strategic Policy Institute. Stesso discorso valido anche per #transgender ed espressioni come I am gay o I am lesbian, oscurati senza alcuna riserva. I più pratici di tecnologia sanno che ci stiamo riferendo al cosiddetto “shadow ban“. Che cos’è lo shadow ban? Un’azione che consente di nascondere un determinato contenuto agli occhi degli utenti, di renderlo praticamente invisibile.

E possiamo proprio aggiungere a questa lista anche l’Italia visto che il nostro video censurato aveva tra gli hashtag anche appunto #gay

Censura su TikTok ? Il social cinese respinge le accuse

L’ascesa di Tik Tok ha creato un problema serio a livello di sicurezza mondiale perchè ha messo il Partito Comunista Cinese in una posizione da cui può modellare l’ambiente dell’informazione sia cinese ma a questo punto del mondo intero usando le stesse modalità con cui gestisce il potere nei propri confini,infatti questa cosa è stata segnalata anche nel report dell’Australian Strategic Policy Institute. L’istituto ha registrato un certo timore per quanto sta accadendo in giro per il mondo, dal momento che TikTok rimane un portale anche per le notizie per tanti giovanissimi.

La risposta di Tik tok a questi dubbi e timori sono state molto generiche e sicuramente non hanno placato le polemiche; infatti hanno dicihiarato che loro sostengono da sempre creator appartenenti alla LGBTQ e che alcuni limiti rispondono soltanto alle linee guida nazionali di ciascun paese ; mentre gli altri hashtag, sono stati oscurati perché (a detta loro) sono spesso usati per condividere e consultare contenuti a luci rosse.


In ogni caso tutto questo è INACCETTABILE e non è possible che un social che dovrebbe unire le persone crei differenze e divisioni senza il minimo rispetto civile

Restiamo in attesa di una risposta ufficiale da parte di Tik Tok Italia ma nel frattempo solidarietà a tutta la community LGBT Italiana e non

Continua a leggere
Pubblicità

Dalla Rete

Scopri le offerte Linkem Adsl

Pubblicato

in

Linkem è una compagnia nata nel 2001 e specializzata nell’offrire una connessione adsl senza fili. Negli ultimi anni ha saputo accrescere la propria presenza nel settore proponendo offerte estremamente vantaggiose che permettono di sfruttare la tecnologia via onde radio che non richiede alcun genere di linea fissa, per cui esenta il cliente dei costi necessari per l’attivazione. In questo momento le offerte per ADSL di Linkem si dimostrano estremamente vantaggiose come riportato sul sito specializzato Zorro.it. Per i clienti infatti sono state previste diverse offerte che si diversificano anche in virtù dell’utenza partendo con l’offerta dedicata alla casa fino ad arrivare a quella esclusiva per i possessori di Partita Iva e senza dimenticare le PMI e le aziende. Scopriamo nel dettaglio le offerte Linkem ADSL facendo riferimento a tutte le opzioni attualmente previste da questa compagnia.

Le offerte Adsl dedicate alla casa

Linkem è una compagnia di telecomunicazioni operante sul mercato italiano dal 2001 e capace nel corso degli anni di accrescere la propria proposta con soluzioni sempre più professionali ed affidabili. In particolare propone una serie di offerte per la connessione adsl senza fili che sfrutta la tecnologia via onde radio. Entrando nel merito dell’ offerta Linkem dedicata alla casa è prevista una versione in abbonamento ad un costo mensile di 24,90 euro che permette una velocità fino a 30 Mega in download. Questa offerta prevede i costi di attivazione e il modem già inclusi nel canone mensile. In alternativa si può optare per la variante ricaricabile che richiede costi paia a 99 euro per 4 mesi con le medesime caratteristiche della versione in abbonamento.

Le soluzioni per le PMI, titolari di Partita Iva e per la aziende

Linkem ha anche previsto una serie di soluzioni che sono dedicate al mondo del lavoro. In particolare per quanto concerne i titolari di partita IVA è previsto il pacchetto Linkem Office che permette di avere una connessione senza limiti con una velocità in download pari a 30 mega e con il servizio tutto incluso compreso il modem. Invece per le piccole e medie imprese c’è la possibilità di scegliere tra due profili. Il primo profilo si chiama Turbo Small Business e permette una velocità di download a pari a 30 Mega. Per chi vuole ottenere maggiori performance per quanto riguarda il collegamento internet ADSL, è possibile scegliere il profilo Turbo Più che prevede una velocità in download di 50 mega e di 5 mega in upload. Infine per quanto riguarda le aziende sono stati previsti ulteriori due profili. Il primo si chiama Linkem Turbo con una velocità di 100 mega in download e la sicurezza di poter ottenere assistenza e interventi di riparazione per qualsiasi problema entro 8 ore. In alternativa c’è Turbo WiFi che offre le medesime caratteristiche tecniche ma con l’aggiunta di fruire del modem WiFi Community e di tanti altri servizi aggiuntivi che potrebbero rivelarsi molto importanti in alcune situazioni specifiche. Insomma Linkem propone diverse offerte ADSL destinati ai privati ma anche alle aziende, assicurando anche una certa qualità e affidabilità di segnale..

Continua a leggere



Attualità

SICUREZZA Anche la Polizia penitenziaria potrà fare multe stradali

Pubblicato

in

Raggiunto l’accordo con Poste Italiane per accedere al servizio integrato delle notifiche dei verbali per le violazioni al Codice della strada.

La Polizia penitenziaria ha firmato un accordo con Poste Italiane che le consentirà di accedere al servizio integrato delle notifiche.Ciò significa che potrà inviare i verbali per le violazioni al Codice della strada.; infatti già da anni aveva la possibiltà di fare contravvenzioni  ma finora mancava lo strumento per gestire la spedizione e la conservazione degli atti.

L’accordo con Poste Italiane prevede che  la Polizia Penitenziaria potrà utilizzare la piattaforma gestionale (denominata “Sin atti”) che offre la possibilità di gestire tutte le comunicazioni da spedire ai trasgressori, compresi gli incassi delle somme pagate.

Infine tramite il suo servizio di Polizia stradale già istituito e attivo potrà accedere alle banche dati per identificare i proprietari dei veicoli e gli autori delle violazioni, eseguire la decurtazione dei punti della patente e conservare, per il periodo previsto di 5 anni, le cartoline degli avvisi di ricevimento che provano le avvenute notifiche dei verbali.

FONTE

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette