Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Coronavirus

Allarme mondiale: stop al vaccino anti coronavirus italo-inglese

Pubblicato

in

vaccino coronavirus


Allarme mondiale per la sospensione dei test clinici avanzati del vaccino anto Covid messo a punto dall’Universita’ di Oxford per essere prodotto dal gruppo farmaceutico anglo-svedese AstraZeneca, fra i piu’ promettenti degli oltre 100 allo studio nel mondo.

 

Lo stop delle sperimentazioni, a livello mondiale, e’ stato deciso per analizzare un possibile effetto collaterale grave riscontrato da uno dei volontari che si era sottoposto all’esperimento nel Regno Unito. I test erano giunti alla fase 3 AstraZeneca ha spiegato che la pausa e’ stabilita dal “processo di revisione standard per consentire la revisione dei dati sulla sicurezza”. Si tratta del vaccino su cui aveva puntato anche l’Italia, coinvolta anche a livello produttivo con una societa’ di biotecnologie di Pomezia e la Catalent di Anagni che dovrebbe provvedere a infialare le dosi quando il vaccino sara’ pronto.

La sperimentazione del vaccino AstraZeneca-Oxford era giunta alla terza fase, dopo che le prime due si erano concluse con successo. I volontari coinvolti sono circa 30 mila, in Usa, Gb, Brasile e Sudafrica. Ora una commissione indipendente valutera’ l’accaduto, ma fino a che non ci saranno i risultati di questa analisi approfondita le prove saranno interrotte, ritardando la diffusione di uno dei progetti piu’ avanzati di vaccino, con quelli delle societa’ Usa Moderna e Pfizer.

Per ognuno degli studi, vengono reclutati decine di migliaia di volontari che si sottopongano al vaccino per verificarne gli eventuali effetti collaterali. In tutti e tre i casi, le societa’ farmaceutiche avevano finora puntato di ottenere il vaccino entro la fine dell’anno o l’inizio del 2021, cominciando la produzione in attesa di avere le conferme di efficacia e sicurezza. AstraZeneca ha in particolare gia’ ottenuto ordini per centinaia di milioni di dosi in tutto il mondo, un numero superiore rispetto a quelli delle prevendite degli altri vaccini. Intanto, i numeri della pandemia continuano a salire: nel mondo, i contagiati sono oltre 27,5 milioni e le vittime 900 mila.

Continua a leggere
Pubblicità

Caserta e Provincia

Altri 10 nuovi positivi al Coronavirus nella Provincia di Caserta, in tre comuni diversi

Pubblicato

in

coronavirus tamponi

I dati ufficiali vengono comunicati dalla struttura medica covid dell’Asl di competenza (uopc di Mondragone), ad oggi giovedì 24 settembre 2020, in totale sono 58 i casi positivi al Covid 19. Ricordo alla cittadinanza che per motivi prettamente di privacy non possono essere divulgate notizie personali dei positivi, come, nominativi ed indirizzi dove sono domiciliati, il numero di trenta positivi sono il risultato di contagi all’interno di quattro nuclei familiari diversi.

Nella giornata di giovedì 24 settembre 2020 altri 7 casi positivi al covid 19. Giovedì 24 Settembre 2020 la struttura competente UOPC ha comunicato la presenza sul nostro territorio di altri 7 casi positivi al COVID 19. In totale si riscontrano 58 casi positivi al Covid 19 sul territorio di Castel Volturno, solo sei di essi sono ricoverati presso le strutture ospedaliere Covid, gli altri sono posti in quarantena domiciliare obbligatoria con assistenza da parte della struttura medica Covid dell’Asl e vigilati ed assistiti della Polizia Municipale e dalla Protezione Civile“.

Continua a leggere



Benevento e Provincia

Coronavirus, focolaio migranti a Benevento. Mastella: ‘Il Prefetto convochi il comitato’

Pubblicato

in

Benevento. Un Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica relativamente alla questione della positività al Covid-19 di alcuni migranti ospitati nel centro di accoglienza ubicato in via Cocchia.

E’ la richiesta che il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, ha ufficialmente rivolto al prefetto Francesco Antonio Cappetta.
Una convocazione urgente per fare luce sulla situazione che ha destato grosso allarme, soprattutto tra i cittadini del rione Libertà, e rispetto alla quale il Comune di Benevento non ha alcuna competenza.

Presso il centro proseguono le operazioni di sorveglianza delle forze dell’ordine. Polizia, carabinieri e Guardia di Finanza che per tutta la notte hanno vigilato l’intera area anche e soprattutto dopo che alcuni residenti avevano fatto scattare l’allarme per un tentativo di fuga degli ospiti della struttura. Alcuni di loro, infatti, avevano issato alla finestra delle lenzuola annodate con il chiaro intento evidentemente di allontanarsi dal palazzo dove da tempo vengono ospitati gli extracomunitari. Nelle prossime ore dovrebbero arrivare i risultati dei tamponi effettuati dall’Asl a tutti gli extracomunitari e a tutti gli operatori del centro.

Continua a leggere



Le Notizie più lette