google news

Salerno, avvocato tenta di introdurre droga e telefonino in carcere per il cliente: denunciato

Telefonini e droga al cliente detenuto, denunciato avvocato sorpreso dalla Polizia Penitenziaria a Salerno.   Operazione della polizia penitenziaria a Salerno, dove un avvocato durante i colloqui ha cercato di […]

    Telefonini e droga al cliente detenuto, denunciato avvocato sorpreso dalla Polizia Penitenziaria a Salerno.

     

    Operazione della polizia penitenziaria a Salerno, dove un avvocato durante i colloqui ha cercato di consegnare al suo cliente detenuto dieci telefonini (otto smartphone piu’ due micro cellulari) e diversi grammi di droga. Lo rende noto l’Unione sindacati di polizia penitenziaria (Uspp).

    L’avvocato e’ stato denunciato all’autorita’ giudiziaria. “Ci congratuliamo con la polizia penitenziaria di Salerno – dichiara Giuseppe Del Sorbo segretario nazione dell’Uspp – che nonostante sia sotto organico e nel pieno piano ferie e’ riuscita ad arginare con alto senso di abnegazione e professionalita’ di l’introduzione sia dei telefonini sia della sostanza stupefacente”.

    Per Ciro Auricchio, segretario regionale dell’Uspp “bisogna intervenire urgentemente con una modifica legislativa che contempli l’introduzione o il relativo possesso di cellulari in carcere per arginare i frequenti tentativi di comunicazione con l’esterno specie per i reati di criminalita’ organizzata. Infine chiediamo una rivisitazione della pianta organica dell’istituto di Salerno che nonostante la grave carenza di organico riesce a mantenere l’ordine e la sicurezza interna”, conclude il sindacalista.

    google news

    ULTIME NOTIZIE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    CRONACHE TV