La questione del Cimitero di Casagiove non è più secondaria. Bisogna ridare dignità alla memoria!

In queste ore ci ha raggiunti la notizia che il Cimitero della nostra città ancora una volta è stato violato e colpito dal raid di alcuni malviventi, che hanno portato via accessori funebri e forzato le serrature di alcune cappelle gentilizie strappando via portacandele e crocette in bronzo. Un atto riprovevole, forse dettato dalla miseria, […]

google news

In queste ore ci ha raggiunti la notizia che il Cimitero della nostra città ancora una volta è stato violato e colpito dal raid di alcuni malviventi, che hanno portato via accessori funebri e forzato le serrature di alcune cappelle gentilizie strappando via portacandele e crocette in bronzo.

Un atto riprovevole, forse dettato dalla miseria, che va ad aggiungersi ad un altro episodio accaduto qualche settimana fa e che nella somma dei giorni rientra nella serie di furti e azioni criminali, talvolta eclatanti, eseguiti presso il Cimitero casagiovese durante questi ultimi anni.

In linea di continuità con tutto ciò che abbiamo sempre espresso, denunciato già alla passata Amministrazione e posto sotto il giudizio dell’opinione pubblica, il gruppo Casagiove nel Cuore, guidato dal candidato sindaco Danilo D’Angelo, precisa che la questione del Cimitero non può e non deve essere più secondaria rispetto alle altre criticità afferenti alla città di Casagiove.

LEGGI ANCHE  'Il Bambino nascosto', incontro con Roberto Andò e Silvio Orlando

Oltre ai furti con relativi danni, da tempo è evidente uno stato di carenza della struttura cimiteriale che necessità di interventi molteplici e di azioni specifiche.
La sola morte, a cui è commesso il sacro cangiamento delle cose, promette pace” scrisse Ugo Foscolo, ma alla pace eterna dei nostri cari defunti sembra che non sia data completa dignità. Dinanzi ai diritti della vita anche la morte deve ottenere riguardo. Il cimitero è un luogo di culto, altare della memoria che deve rimanere sacro, pertanto ci predisponiamo in prima linea per preservarlo e salvaguardarlo.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Elezioni 2022, il verde Borrelli entra in Parlamento grazie ai resti

Il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli ha scavalcato Guido Milanese di Forza Itlia

Camorra, attentato al giornalista Mimmo Rubio: 3 indagati

Tre esponenti della camorra di Arzano legati al clan della 167 riferimento degli Amato Pagano sono indagati per gli attentati del 2018 sotto l'abitazione del giornalista Mimmo Rubio

Napoli, ragazzi si arrampicano sul lampione. Il video

Sabato di follia al centro storico di Napoli, le notti della Movida diventano sempre più un pericolo per i giovani

Caro bollette, a Napoli panificatori in piazza con una bara

In piazza Plebiscito a Napoli distribuito pane gratis ai cittadini contro il caro bollette

IN PRIMO PIANO

Pubblicita