truffa specchietto

Napoli. Secondigliano: fermato un uomo per estorsione con la “tecnica dello specchietto”.

Lo scorso 24 luglio una persona si è presentata presso il Commissariato Secondigliano per denunciare un’estorsione subita da due individui che, fingendo di aver subito un danno alla carrozzeria della loro vettura, hanno preteso, con la minaccia di una pistola, di essere risarciti della somma di 320 euro che la vittima ha prelevato da un bancomat in corso Secondigliano.

I poliziotti, grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza cittadina e alle descrizioni fornite dalla vittima, hanno rintracciato e bloccato uno dei due uomini nella sua abitazione.

Carlo Piccolo, 31enne di Pomigliano d’Arco con precedenti di polizia, è stato sottoposto a fermo di P.G. per estorsione, che stamattina è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.



Pubblicità'

Treno deraglia sul ponte, cadono detriti sulle vetture in autostrada

Notizia Precedente

Annuncia il suicidio sui social e poi spegne il telefonino: ritrovato dalle forze dell’ordine prof di Sarno

Prossima Notizia